Home Politica Politica Genova

Bucci assegna immobili a canone zero: via il degrado avanti artigiani e commercianti

0
CONDIVIDI
Centro storico di Genova (foto di repertorio)

Via lo spaccio e il degrado, avanti i commercianti e la legalità. La giunta comunale, su proposta dell’assessore al Commercio e Turismo Paola Bordilli e dell’assessore al bilancio e patrimonio Pietro Piciocchi, ieri ha approvato la delibera che delinea gli indirizzi per assegnare in concessione immobili comunali ad attività commerciali e artigianali legate al territorio e alla sua valorizzazione.

I locali sono situati in via Pre’ e zone limitrofe.

Palazzo Tursi ha inoltre spiegato che “il provvedimento si sostanzierà, entro la fine di giugno, in un bando pubblico grazie al quale gli immobili verranno assegnati a canone zero per un periodo variante tra i 12 e i 18 mesi. L’interesse pubblico perseguito dal Comune, oltre al miglioramento del degrado e la lotta alle criticità del territorio, è nel recupero degli immobili che, rimessi in attività dall’imprenditore, potranno fruire dell’opera di manutenzione ordinaria a carico di quest’ultimo che sarà tanto più importante e visibile quanto più l’iniziativa sarà proficua”.

“Si tratta – hanno dichiarato Bordilli e Piciocchi – di un’opportunità di rilancio del commercio genovese e, al contempo, di recupero del patrimonio immobiliare del Comune di Genova. Un’iniziativa che mira a riqualificare alcune aree del Centro storico ed evitarne lo spopolamento. La logica è quella di favorire attività commerciali e artigianali fortemente legate al territorio per rilanciare le tradizioni locali e la vocazione turistica della città. Questo provvedimento rientra in una serie di azioni che l’amministrazione comunale sta attuando per rivitalizzare il Centro storico e le piccole imprese di qualità”.