Home Cronaca Cronaca Genova

Boccadasse è deserta ma si va sull’Acquedotto genovese

0
CONDIVIDI
Boccadasse è deserta ma si va sull’Acquedotto genovese

A Genova con questa bella giornata è proprio difficile stare in casa. Così malgrado il decreto diverse persone sono uscite a fare jogging, magari munite di mascherine e sicuramente tenendo la distanza di sicurezza dagli altri.

E se, sabato scorso la spiaggia di Boccadasse era affollata, questa domenica ci sono stati ripetuti controlli prima da parte della polizia locale, poi, ad opera della guardia di finanza, con la spiaggia che è diventata off-limits, o quasi.

Boccadasse è deserta

Per questo gli irriducibili del trekking, hanno scelto come valvola di sfogo, la passeggiata all’Antico Acquedotto genovese.

Si sa, però, la strada dell’Acquedotto comporta molte strettoie e così si è generato un po’ di ‘traffico’ o meglio affollamento.

Infatti nel parcheggio vicino a Forte Sperone c’erano diverse macchine e scooter parcheggiati. Proprio da lì si scende per un sentiero fino a raggiungere l’Antico Acquedotto.

Inoltre diverse persone con attrezzatura da trekking sono state viste scendere dall’altra strada di accesso all’Acquedotto, la Salita ai Molini di Cicala.

Diverse persone in gita sono state segnalate anche ai Camaldoli e nei presso della Madonna del Monte.

Ore 10, niente ressa: Boccadasse pattugliata da Polizia Locale quasi deserta | Foto

Anche la Gdf a Boccadasse per controllare il rispetto del Decreto

Coronavirus e Dpcm: chiuso acquario, casinò e musei. Riviere piene