Home Gossip

Balena inghiotte pescatore di aragoste, poi lo rigetta fuori

0
CONDIVIDI
Balene simile a quella incontrata da Michael Packard

Un pescatore di aragoste americano viene inghiottito da una balena, poi il grosso cetaceo, con un rigurgito lo rigetta fuori.

Questo incredibile fatto è accaduto a Cape Cod, a Michael Packard, sub professionista, specializzato nella pesca alle aragoste da oltre 40 anni a Provincetown nel Massachusetts.

Packard era in acqua, a caccia di crostacei quando, così ha raccontato ai cronisti e alle autorità, ha sentito una forte spinta alle spalle e poi il buio. Un minuto di puro terrore! Si è trovato dentro l’enorme bocca di una balena azzurra. Già! Come Pinocchio e Geppetto nella favola di Collodi inghiotti da una balena!

L’uomo, ha subito reagito agitandosi battendo calci e pugni contro le pareti del cavo orale della megattera, cercando di costringere l’enorme mammifero a spalancare le fauci e poter scappare via. La tecnica ha dato i suoi frutti! Dopo poco infatti il grosso animale, si pensa infastidito dal pescatore, ha avuto un grosso rigurgito, simile ad un colpo di tosse e ha spalancato la grande bocca, il pescatore è così riuscito a saltare fuori e nuotare per allontanarsi da quelle bramose fauci salvandosi da morte atroce e certa.

A onore del vero, non esistono prove che quello che Michael Packard racconta gli sia successo davvero, ma le autorità e le guardie del mare, lo ritengono credibile: «Una volta dentro, mi sono accorto che non c’erano denti   ̶ spiega il pescatore   ̶   quindi, ho pensato, per fortuna non è uno squalo, ma quella balena stava comunque per inghiottirmi! In quel momento ho pensato a mia moglie e ai miei figli. Poi all’improvviso la balena è salita in superficie e mi ha sputato fuori dalla bocca, non ci potevo credere, ma sono qui apposta per raccontarlo».

C’è però un testimone che dice di aver visto la scena: “È dannatamente fortunato ad essere vivo! – Ha detto il capitano Joe Francis, che era a capo di una nave da pesca nelle vicinanze. –  Poi ho visto Mike volare fuori dall’acqua con le sue pinne e ricadere di nuovo in acqua. Così lo abbiamo raggiunto e issato a bordo. Dopo avergli tolto il respiratore e calmato,  lui ci ha detto «Joe, ero nella bocca di una balena! Non posso crederci, ero nella bocca di una balena Joe!». Packard temeva che le sue gambe fossero rotte, ma è stato in grado di lasciare l’ospedale in giornata anche se zoppicando.

«Quando le megattere si nutrono, fanno ciò che chiamiamo “alimentazione a sorsate” e possono aprire la bocca in modo incredibilmente ampio.   ̶   Ha spiegato Peter Corkeron, scienziato senior del New England Aquarium   ̶   È un incidente molto insolito, un caso su un trilione di possibilità, è stato molto sfortunato, si è trovatoi nel posto sbagliato al momento sbagliato. Le balene generalmente non sono interessate a disturbare gli umani, ma è una buona idea tenersi a distanza. Le balene sono grandi e forti, e se qualcosa va storto quando sei vicino a loro, può essere molto pericoloso». ABov