Home Consumatori Consumatori Genova

Autostrade, soddisfatte quasi tutte le richieste dei residenti

0
CONDIVIDI
Ponte Morandi a Genova

Autostrade per l’Italia dichiara di aver soddisfatto quasi tutte le richieste economiche finora presentate dai residenti all’interno della Zona Rossa di Genova.

Si tratta di varie tipologie di contributi a fondo perduto – erogati da Autostrade per l’Italia in media entro 24 ore dalla richiesta – per soddisfare le prime necessità di chi è stato costretto ad abbandonare la propria abitazione: l’acquisto dei mobili, il pagamento delle rate del mutuo, il rimborso dell’affitto, i contributi per la scuola e gli interventi economici per artigiani e commercianti.

Sono state già soddisfatte, infatti, 260 richieste presentate ai due Punti di contatto allestiti dalla società, in collaborazione con il Comune di Genova e la Regione Liguria, presso il Centro Civico Buranello e la Scuola Caffaro.

In sospeso solo 1 richiesta, in attesa del via libera del Comune. Per quanto riguarda il versamento delle rate dei mutui, che viene effettuato con accredito sul conto corrente bancario o tramite assegno, l’azienda informa che al momento sono state pagate 19 richieste su 22 pervenute, mentre le 31 domande per il rimborso degli affitti sono state tutte rimborsate.

Anche i contributi scolastici di 500 euro per ogni studente residente nella Zona Rossa sono stati interamente elargiti: 87 richieste pagate su un totale di 87.

Infine, sono stati versati 20 contributi per artigiani e commercianti che operano all’interno della Zona Rossa su un totale di 46 richieste finora pervenute.