Home Cronaca Cronaca Genova

Autostrade liguri nel caos: chiusure, code e rabbia | Aggiornamento

0
CONDIVIDI
Autostrade liguri nel caos: chiusure, code e rabbia per i danni

Riaperta, poco dopo le 10 di questa mattina, con un ritardo di oltre quattro ore, una prima corsia lungo il tratto della A10 tra Genova Pra’ e Genova Pegli in direzione Genova.

L’ispezione dei tecnici sulle condizioni delle gallerie San Paolo della Croce e Rexello è andata ben oltre il previsto.

La riapertura doveva avvenire per le 5.30, poi la riapertura è stata spostata alle 9 e poi, ancora, alle 10.

Tale ritardo ha portato rallentamenti e code sulla A10 e sulla A26 in direzione Genova con gli automobilisti e i camionisti inferociti e bloccati.

Sulla A26 tra Ovada e Genova Pra’ si sono formati fino a 17 km di coda, leggermente meglio, mentre tra Varazze e Genova Pra’, la coda ha raggiunto in 13 km.

Immediate anche le ripercussioni sull’Aurelia, unico sbocco naturale sul quale si sono riversati anche i mezzi pesanti che arrivavano da Ponente e dalla A26.

Aggiornamento ore 11.24 (da Autostrade per l’Italia)

A10 Genova – Savona verso Genova, riaperto tratto Genova Pra’ – Genova PegliAggiornato al 09/06/2020 ore 11:24

Sulla A10 Genova – Savona tra Genova Pra’ e Genova Pegli in direzione di Genova, è stato riaperto il tratto. Si segnalano tra Celle Ligure e Genova Pegli verso Genova 16 km di coda.

Sulla A26 Genova Voltri – Gravellona Toce e’ chiuso il tratto tra la Diramazione Predosa Bettole ed Ovada verso Genova. All’interno del tratto chiuso si sono formate code di 1 km tra Ovada ed il bivio con la A10.

A chi viaggia sulla A26 ed è diretto a Genova, deve proseguire sulla Diramazione Predosa Bettole e poi immettersi sulla A7 Serravalle-Genova.