Home Politica Politica Italia

Assessora Serafini col Pd aizza folla anti sovranisti: dell’UE più bella cosa non c’è

0
CONDIVIDI
Assessora Elisa Serafini schierata con Comitato Ventotene e Pd

“L’Europa è ‘na favola”. L’assessora alla Cultura del Comune di Genova Elisa Serafini (Lista Bucci) ieri ha partecipato a una manifestazione anti sovranisti e pro Europa, organizzata per le strade di Milano dal Comitato Ventotene mentre Salvini e Di Maio s’incontravano per mettere a punto il programma del nuovo governo.

“Anche il PD Milano Metropolitana, i Giovani Democratici e Future Dem – avevano annunciato su Fb gli organizzatori – hanno aderito al nostro appello. Sabato 12 maggio parteciperanno alla March for Europe Milano 2018, la manifestazione lanciata dal Comitato Ventotene per celebrare la Festa dell’Europa e rilanciare l’integrazione europea”.

Dal punto di vista politico, si tratta dei sostenitori dell’alleanza Pd-Forza Italia che non vedono di buon occhio il neonato accordo Lega-M5S per il nuovo governo, che invece ha intenzione di ridisegnare i trattati capestro con la UE.

Inoltre, rappresenta una netta contrapposizione anche all’idea di “Italia agli italiani” portata avanti da Lega, Fratelli d’Italia e una parte di Forza Italia, che vogliono difendere il nostro Paese dal giogo delle politiche attuate finora dall’Unione Europea.

Dopo altri casi, come quello del comico nominato alla presidenza di Palazzo Ducale, quello del Museo di Villa Croce finito nella bufera e quello della crociata a favore del patrocinio del Comune per il Liguria Pride (poi non concesso) nasce così un altro problema di compatibilità politica nella giunta di centrodestra a Tursi.

Il sindaco Marco Bucci, infatti, governa con il sostegno di 9 consiglieri leghisti (tutti fedelissimi dell’anti europeista Matteo Salvini) e di 3 consiglieri di Fratelli d’Italia (tutti fedelissimi della “patriota” nazionale Giorgia Meloni) senza contare che anche tra gli altri consiglieri di maggioranza (6 Lista Bucci, 5 Forza Italia e 1 Noi con l’Italia) non sembrerebbe prevalere una posizione da scontro di piazza a favore di questa Europa dominata dai poteri forti.

“Su di noi. Nemmeno una procedura. Su di noi l’Europa. È una favola. Più bella cosa non c’è. Dell’UE. Abbiam bisogno di te” ha cantato e urlato al megafono l’assessora Serafini, insieme a quelli del Pd e del Comitato Ventotene, incitando la folla pacifica durante la “March for Europe”.

 

 

Riceviamo oggi (lunedì 14) da Michele Pernetti, segretario dell’associazione culturale Comitato Ventotene, le seguenti precisazioni. In sostanza, viene confermato che l’assessora comunale della giunta di centrodestra, a trazione leghista, non solo abbia partecipato convintamente, megafono in mano, a una manifestazione (pacifica) a favore della UE, ma che fosse già perfettamente a conoscenza della partecipazione/adesione di esponenti del Pd e di sinistra.

Purtroppo, il segretario Pernetti non ha spiegato chi sono gli esponenti di destra che avrebbero aderito a tale manifestazione. A noi, comunque, non risultano rappresentanti di Lega o Fratelli d’Italia o di altre formazioni di destra. Invero, come ampiamente riferito dai media, tra i partiti che hanno aderito troviamo il Partito Democratico, i Radicali Italiani (con l’associazione Aglietta di Torino, l’associazione Tortora di Milano e l’associazione Radicali Genova), il Psi, Volt Europe, Forza Europa, +Europa Lario, i membri individuali dell’Alde (Alleanza liberaldemocratici europei). E poi diverse associazioni studentesche, tra cui l’Associazione studenti di scienze politiche d’Italia, le Liste di Sinistra della Bicocca, Act Bocconi, gli Studenti Bocconiani Liberali.

“La foto presente nell’articolo e recante come didascalia ‘Assessora Elisa Serafini schierata con Comitato Ventotene e Pd’, non è una foto della nostra manifestazione ma del corteo svoltosi a Milano il 25 aprile 2017 ed organizzato dall’A.N.P.I. cui noi non eravamo presenti come associazione. Sui nostri canali social potrete trovare numerose foto del nostro evento “March For Europe 2018” da poter usare.
La nostra manifestazione non è stata una ‘manifestazione antisovranisti’ come da voi detto, ma era una marcia apartitica e inclusiva ‘in difesa di quei valori di Libertà, Solidarietà e Fratellanza comuni ai popoli d’Europa’ e del ‘sogno europeo auspicato da Robert Schuman nella dichiarazione del 9 Maggio 1950’: una marcia per ‘mostrare un’Europa diversa agli occhi dei cittadini’, come potrete leggere dal Manifesto dell’evento che vi alleghiamo.
Siamo un’associazione apartitica e di certo non siamo ‘sostenitori dell’alleanza Pd-Forza Italia’, né abbiamo contatti di un qualche tipo con loro: siamo indipendenti e apartitici.
Sottolineiamo che il PD è solo una delle oltre 30 realtà aderenti alla nostra manifestazione, le adesioni sono arrivate sia da destra che da sinistra: hanno partecipato associazioni, movimenti e partiti di ogni orientamento politico dal Partito Socialista Italiano agli Studenti Bocconiani Liberali – Milton Friedman Society, da Liste di Sinistra – Bicocca ai liberali di ALDE IM”.

Ecco, inoltre, lo “screenshot” della foto contestata che invero è stata pubblicata mercoledì 9 maggio 2018 sulla pagina Facebook del Comitato Ventotene.