Home Sport Sport Savona

Assegnati i primi 4 titoli agli Internazionali di Tennis di Alassio

0
CONDIVIDI
Il Tennis Club Hanbury di Alassio

SAVONA. 17 APR. Sono stati assegnati i primi titoli ai Campionati Internazionali d’ Italia di Tennis per la categoria dei veterani in corso di svolgimento sui campi dell’ Hanbury Tennis club di Alassio.
Per ora un titolo ciascuno per Italia, Francia, Germania e Danimarca.

Per l’ Italia Elisabetta Marino si è aggiudicata il titolo in campo femminile fra le S45 superando in finale l’ altra azzurra Veronica Paganini per 6-3; 6-1, mentre Rita Ruspicioni si è fermata ai quarti di finale.

Il francese Mark Burgos ha vinto nella categoria S35 battendo in finale lo spagnolo Lopez Sanchez per 3-6; 6-3;6-0. Sfortunata questa edizione dei master alassini per gli italiani: Enrico Gamba, Pierpaolo Telesio e Luca Villani sono usciti già agli ottavi di finale, mentre Davide Gamba nei quarti, è stato battuto da Sanchez che poi ha raggiunto la finale.

Vittoria del danese Kasper Warming nella categoria S 40 dove ha battuto in finale il tedesco Kaster Groeger per 3-6; 6-2; 6-1.Il migliore degli italiani Yari Tarantino è stato fermato in semifinale dallo stesso Groeger.

Infine in campo femminile (S 40) la tedesca Stefanie Kolar ha battuto la finlandese Laura Juvonen per 6-1; 6-3.

Già domani potrebbero arrivare altri due titoli per l’ Italia.
Il primo arriverà sicuramente dalla finale del doppio femminile S40 dove si sfideranno Veronica Paganini, in coppia con la tedesca Stefanie Kolar e la coppia interamente italiana formata da Giorgia Alessi ed Elisabetta Marino.

Ancora dal doppio, ma maschile S70, arriverà l’altro sicuro successo per gli azzurri in quanto per la finale si è già qualificata la coppia tutta italiana formata da Gino Cerri e Giuseppe Marcora che affronterà il duo composto dallo spagnolo Velasco Ramirez e dall’ altro italiano Giantullio Cornalba.

“Anche quest’anno – ci ha spiegato un entusiasta Jhon Skordis- gli Internazionali d’ Italia stanno dandoci grandi soddisfazioni: le sfide stanno svolgendosi nel migliore dei modi, con grande pubblico e partite entusiasmanti. Scendono in campo campioni del passato e giocatori che occupano le posizioni alte dei Ranking mondiali. Si sta perciò concretizzando davvero una edizione speciale proprio per festeggiare degnamente i 50 anni di questo evento”.
CLAUDIO ALMANZI