Home Politica Politica Genova

Ansaldo, audizione sindacati in Regione. Melis e De Ferrari: garantire occupazione

0
CONDIVIDI
Ansaldo Energia (foto di repertorio)

“Oggi durante i lavori della III Commissione consiliare abbiamo audito i rappresentanti dei lavoratori di Ansaldo e recepito le principali questioni occupazionali poste dai sindacati, anche alla luce del sopralluogo effettuato ieri nella sede genovese dell’azienda”.

Lo hanno dichiarato i consiglieri regionali del M5S Andrea Melis e Marco De Ferrari.

“È necessario – hanno aggiunto Melis e De Ferrari – prestare la massima attenzione a quella che è l’azienda leader della metalmeccanica in Liguria. Bisogna capire quali sono le prospettive industriali di Ansaldo e il ruolo di Cassa Depositi e Prestiti, per arrivare a una soluzione che sappia coniugare sostenibilità energetica, sviluppo economico e salvaguardia occupazionale, nell’interesse della città e della regione.

Regione Liguria agisca da tramite con il governo, continuando a seguire la vicenda con la massima attenzione.

Il sopralluogo di ieri pomeriggio è stato molto utile per toccare con mano la realtà di Ansaldo, che deve continuare a giocare un ruolo di primo piano nello scenario italiano e internazionale secondo un’idea di paese che sappia guardare al futuro”.

Il presidente della III Commissione Attività produttive Andrea Costa (Liguria Popolare – Noi con l’Italia) ha annunciato un ordine del giorno a sostegno di Ansaldo Energia.

“Ansaldo – ha spiegato Costa – rappresenta un polo strategico per tutta la Liguria, non solo sul piano occupazionale, grazie  ai suoi 2400 dipendenti, ma anche per il patrimonio tecnologico che ha saputo creare negli anni. Occorre dunque intervenire con tempestività ed efficacia per aiutare la società a superare le criticità che questa mattina sono state evidenziate con chiarezza dai sindacati”.

L’ordine del giorno potrà essere presentato già nella prossima seduta del Consiglio regionale, prevista per martedì 31 luglio.