Home Cronaca Cronaca Genova

Anche vigili in borghese contro l’uso del telefono in auto

0
CONDIVIDI
Anche vigili in borghese contro l’uso del telefono in auto

Le multe per velocità pericolosa elevata dalla polizia locale di Genova, tra il bimestre gennaio-febbraio 2018 e lo stesso periodo del 2019, sono quasi triplicate, passando da 603 a 1676; aumentate di oltre il 400% le sanzioni per il superamento dei limiti di velocità, passate da 92 a 520.

Da inizio 2019 sono stati rafforzati i servizi con telelaser, traffipatrol e gli etilometri. Il maggiore numero di controlli ha portato a un aumento, ma più contenuto, anche delle sanzioni per guida usando il cellulare, da 200 a 269.

E’ stato avviato in centro, ma verrà esteso anche altrove, un sistema di controllo differente con pattuglie in borghese dei vigili urbani, in moto, con lo scopo di pizzicare e sanzionare chi è al volante al telefono, ottenendo da quanto ha spiegato il comandante della polizia locale, ottimi risultati.

Questi sono alcuni dei dati emersi durante la conferenza dell’assessorato alla Sicurezza del Comune di Genova e della polizia locale per le misure attuate per contrastare comportamenti pericolosi alla guida.

“L’obiettivo – ha detto l’assessore alla Polizia Locale Stefano Garassino – è quello di elevare gli standard di sicurezza stradale, armonizzando l’attività di prevenzione, informazione e controllo, soprattutto per quanto riguarda la velocità eccessiva e l’uso di alcol alla guida. Stiamo rafforzando, anche con l’ausilio della tecnologia, il controllo di questo tipo di condotte, che incidono pesantemente sulla sicurezza delle persone”.