Home Cronaca Cronaca Genova

Al via domani con una gru da 60 metri, l’abbattimento della diga di Begato | Video

0
CONDIVIDI

Al via domani pomeriggio, alle 16.30, la demolizione dei piani alti della diga di Begato, in Valpolcevera.

Si tratta delle enormi costruzioni di edilizia popolare messa a schiera e realizzate negli anni Ottanta alle spalle di Genova Bolzaneto alle quali si accede da via Maritano è stata chiusa nella parte superiore.

La diga di Begato

Domani per l’inizio dell’abbattimento saranno presenti il governatore della Liguria Giovanni Toti, l’assessore regionale all’Urbanistica Marco Scajola, il sindaco di Genova Marco Bucci, l’assessore comunale al Patrimonio Pietro Piciocchi e l’amministratore unico di Arte Genova Girolamo Cotena.

Per l’abbattimento dei piani alti del manufatto verrà utilizzata una gru da 60 metri di altezza e dal peso di 220 tonnellate arrivata a Genova lo scorso 12 aprile dopo due giorni di viaggio.

La diga di Begato

Si tratta della stessa gru che ha abbattuto le Vele di Scampia ed alcune ex raffinerie tedesche.

E’ possibile che venga utilizzata la cosiddetta tecnica “strip-out”, ovvero una demolizione che consente di individuare materiali pericolosi e di riciclare materiali utili.

Una volta abbattuti i piani alti entreranno in funzione due gru più piccole, di 30 metri, per concludere l’abbattimento.