Home Sport

Al Circolo Golf Rapallo la Coppa del Sindaco di tennis e il Trofeo del Tigullio di golf

0
CONDIVIDI
Trofeo del Tigullio di golf
Raffaele Tortori

Domenica 14 Agosto 2022, al Circolo Golf e Tennis Rapallo parrebbe quasi di respirare l’atmosfera di una tranquilla giornata estiva, una di quelle che il Club accoglie da oltre novant’anni e che profuma di sorrisi di Soci e vacanzieri muniti di racchette da tennis e bastoni da golf.
Poi, entrando nella splendida club house, ti accorgi dal fermento generale che in realtà il Club è nel pieno della sua attività agonistica.
Sta infatti ospitando ben due manifestazioni di grande livello sportivo: la prima si svolge sui campi da tennis in Via Mameli; si gioca la Coppa del Sindaco, una gara di tennis riservata a giocatori e giocatrici con classifica da 2.1 a 4.1, dedicata al primo cittadino rapallese e che ha attratto al Club oltre 60 iscritti. I vincitori si scopriranno con la finalissima prevista per domenica prossima ma la gara, organizzata dalla Ferrando Academy, è entrata ormai nel vivo.
Oggi però è il percorso da golf ad essere il principale protagonista in questa giornata che è la conclusiva della tre giorni dedicata alla sessantottesima edizione del Trofeo del Tigullio, la gara più importante dal punto di vista sportivo, ospitata dal Circolo.
L’albo d’oro mette i brividi (la prima edizione risale al 1952 e fu vinta da Minia Chichizola) e scorrendo i nomi dei vincitori di tutte le successive edizioni si può ricordare una parte importante di storia del club.
Anche quest’anno sono moltissimi i Giocatori e le Giocatrici di alto livello tecnico iscritti da venerdi; al termine dei primi due giorni alcuni di loro hanno dovuto abbandonare il gioco esclusi dal taglio previsto dal regolamento.
La gara è stata intensa sino alla fine e ha visto due rappresentanti rapallesi sugli scudi inseriti nel team dei migliori classificati e in gara sino all’ultima buca per un posto sul podio delle classifiche maschili e femminili.
Per Raffaele Tortori il Trofeo del Tigullio è stato un vero trionfo. Il ventenne rapallese, con un parziale di alto livello (71-71-68), si è imposto nella classifica finale del prestigioso trofeo. Bella la storia di questo ragazzo che ha deciso di mettere il golf al centro dei suoi obiettivi e si è impegnato con costanza e determinazione migliorando il suo potenziale e rafforzando la propria autostima.
L’abbraccio commosso al proprio caddie (Raffaele Dellepiane, consigliere del Circolo) sul green della buca 18, proprio dopo aver imbucato il putt della vittoria, rimane senz’altro l’immagine indelebile di questa bella edizione.
Troppo spesso nei luoghi comuni il golf viene etichettato più come un gioco piuttosto che uno sport; una gara come questa, con una tensione lunga 3 giorni, 54 buche, 15 ore passate sul percorso, è l’esaltazione dei valori agonistici di questo meraviglioso sport che mette a dura prova la resistenza psicofisica dei partecipanti e necessita di allenamento e preparazione specifica e diversificata.
Per questo motivo l’applauso che ha accolto il successo di Raffaele Tortori è quanto di più gratificante e meritato anche in considerazione della valenza degli avversari che fino all’ultimo gli hanno tenuto testa.
Nella categoria femminile, sugli scudi un’altra tesserata per il Circolo ruentino, una ragazza nata vent’anni fa a Rapallo: Martina Pelloni. Già nel 2017 si impose nell’importante ma meno “nobile” classifica netta; 5 anni dopo Martina si piazza al secondo posto nella classifica lorda tenendo testa a due giovanissime e fortissime ragazze dal futuro radioso e dal presente “allenato” molto più della Pelloni alle gare di livello come questa.
Martina, accompagnata nell’ultimo giro dalla caddie Emanuela Baj (già più volte capitana delle squadre agonistiche femminili) non ha mai mollato, anche nei momenti più difficili, fissando l’obiettivo al raggiungimento della conquista di uno dei due premi messi in palio.
Alla fine con un ottimo 216 (parziale 74-71-71) ha prevalso più che meritatamente Guia Vittoria Acutis, ottima atleta del Royal Park Torino, figlia d’arte talentuosa e determinatissima; al secondo posto, però, compare proprio il nome di Martina Pelloni, 221 (72-77-72) orgogliosa vincitrice della medaglia d’argento.
Ora tocca al tennis e alla Coppa del Sindaco per un Circolo che non smette di essere un traino sportivo, turistico e occupazionale di tutto il territorio e che nel mese di ottobre alzerà l’asticella ospitando il campionato nazionale Maestri di doppio dedicato al ricordo dei Maestri Michele Avanzino e Adriano Brizzolari.