Home Cronaca Cronaca Genova

A26, Procuratore Cozzi: Rilevato un grave stato di degrado

0
CONDIVIDI
Francesco Cozzi, procuratore capo a Genova

“I nostri consulenti hanno rilevato un grave stato di degrado che consisteva in una mancanza di cemento che imponeva un controllo sicurezza immediato per pericolo di rovina”…“Per fare un esempio era come se in un balcone la soletta sottostante fosse completamente sgretolata e la parte sana solo quella piastrellata”. A dirlo il procuratore capo di Genova Francesco Cozzi in merito alla chiusura della A26 decisa lunedì sera.

“Noi non ci sostituiamo a nessuno, alle competenze di nessuno – ha aggiunto il procuratore capo – il nostro compito è casomai sollecitare gli interventi di competenza di altri” ora sarà necessario “Vedere, con le indagini, se quanto successo prima era una filosofia generale, quella degli omessi controlli, oppure se si sia trattato di episodi singoli”.

Infine in merito alla chiusura dell’A26: “Non abbiamo preso un provvedimento avventato”, ma “tempestivo che non poteva essere procrastinato”.

Il procuratore Cozzi su Radio 24 su chiusura A26: Avere consapevolezza non è fare allarmismi | Audio