Home Cronaca Cronaca Genova

A Genova mascherine e niente resse, Toti: ieri sera movida Centro storico ok

0
CONDIVIDI
Controlli movida nel Centro storico di Genova

“Ripartire e divertirsi in sicurezza si deve e si può. Controlli capillari a Genova per il primo weekend post lockdown. I locali del Centro storico, che danno lavoro a tantissime famiglie, si sono organizzati egregiamente, anche con steward, per controllare le distanze”.

Lo ha dichiarato la scorsa notte su fb il governatore Giovanni Toti, dopo un tour nei vicoli e nelle piazze della “rive gauche” dove si concentrano prevalentemente i giovani genovesi della movida cittadina.

Diversa, invece, la situazione nelle zone di via della Maddalena e piazza Caricamento, dove carabinieri e agenti della Polizia locale hanno sanzionato alcuni stranieri per ubriachezza, resistenza a pubblico ufficiale e inosservanza di decreti e ordinanze sull’emergenza coronavirus.

“Inoltre – ha raccontato Toti – ieri sera erano presenti squadre della Polizia di Stato e di agenti della Polizia locale per evitare che si creassero disordini o assembramenti, che infatti non si sono verificati.

Grazie a chi ha usato buon senso, alle Forze dell’ordine e in bocca al lupo ai commercianti, ai ristoratori e a tutti i locali della Liguria che devono tornare a vivere.

Sono andato personalmente a salutarli e li ringrazio per il grande entusiasmo che hanno, nonostante le difficoltà.

Mi auguro di vedere in tutta la Liguria il rispetto delle regole, con grande attenzione e con amministratori e divise tra la gente, al fine di garantire la massima sicurezza.

Non bisogna mai abbassare la guardia: distanza, ordine e mascherine sempre. Non possiamo permetterci di tornare al punto di partenza. Il nostro futuro dipende da noi”.