Home Consumatori Consumatori Savona

A Borghetto S.S. tutto pronto per il Premio Stefano Pittaluga

Grande attesa per la settima edizione della rassegna che di anno in anno è sempre più importante e conosciuta nel mondo.

0
CONDIVIDI
Alcuni degli organizzatori (Foto Daros)

SAVONA. 14 LUG. Il Premio cinematografico Stefano Pittaluga, giunto alla settima edizione, è cresciuto e si è fatto conoscere in tutto il mondo. “Agli addetti al settore- ci ha confessato con soddisfazione Mariacarla Calcaterra, una delle promotrici- non è sfuggito come, una piccola rassegna come la nostra, sia riuscita a premiare, quasi un anno prima che ricevesse l’Oscar, il pluripremiato “Parasite” di Bong Joon-Ho (quattro Oscar e Palma d’oro a Cannes). Noi abbiamo premiato il coraggioso distributore genovese Alessandro Giacobbe di Academy Two che l’ha portato in Italia. In effetti siamo stati davvero lungimiranti. Certo siamo stati anche molto fortunati, ma ora il Premio Cinematografico Pittaluga è visto con grande interesse da tutti”.

Perciò il palmares del Pittaluga vale la pena ricordarlo: Domenico Procacci (2009), Simone Bianchi (2010), Paolo Minuto ed Elisabetta Ferrando (2018), Dominique Abel, Fiona Gordon, Alessandro Giacobbe e Giovanni Costantino (2019), Ivan Olgiati e Gabriele Mina (2020), Steve Della Casa, Massimo Sordella, Tiziana Voarino, Diego Scarponi e Cineteca D.W. Griffith (2021). C’è grande attesa dunque per conoscere i nomi dei premiati di quest’anno.

La rassegna prenderà il via venerdì 22 luglio, con la proiezione del film di Baz Luhrmann “Elvis” e la kermesse proseguirà fino al 28 luglio, con la serata finale che vedrà le premiazioni con la presenza di illustri personaggi del mondo del cinema e la proiezione del film “Ennio” di Giuseppe Tornatore.

Ad organizzare l’evento sono la ACEC (Associazione Esercenti Cinema Cattolici) di Genova, con il sostegno del Ministero della Cultura (Direzione Generale Cinema ed audiovisivo), della FICE (Federazione Italiana Cinema D’essai), del Comune di Borghetto Santo Spirito, della Genova Liguria Film Commission e del Gruppo Amici del Cinema di Genova, che ha quale direttore artistico il noto critico cinematografico Giancarlo Giraud.

Questa quinta edizione è stata fortemente voluta anche da Maria Carla Calcaterra (ex assessore al turismo e alla cultura del comune di Borghetto ed ora assessore alle politiche sociali) e dall’ impegno ed alla sensibilità del riconfermato sindaco di Borghetto Santo Spirito Giancarlo Canepa.
Alla organizzazione del Premio hanno collaborato con passione anche Laura Giraud, Francesco Fogliotti, Rocco Frontera, Giancarlo Giraud, Juri Saitta e Lino Zanellato.
Il Premio è dedicato a Stefano Pittaluga, importante distributore e produttore genovese, attivo tra gli Anni Dieci e gli anni Trenta del Novecento.

Ad organizzare invece la mostra dedicata al Cinema anni 70, visitabile fino al 4 settembre nella Sala Marexiano, sono stati gli amici del Cinema di Borghetto, con Marco Tripodi e l’aiuto di un nutrito gruppo di appassionati. Da segnalare infine un’altra iniziativa collaterale: per i più piccoli, la mostra “Quando la magia del cinema diventa un gioco”, un meraviglioso percorso tra figurine, collezioni, fumetti, proiettori e giocattoli (anche questa alla Sala Marexiano, fino al 4 settembre).
CLAUDIO ALMANZI