Home Politica Politica Genova

Toti e ridimensionamento di Alisa, Garibaldi (Pd): carrozzone burocratico da chiudere

0
CONDIVIDI
Alisa, sistema sanitario regionale della Liguria (foto d'archivio)

“Come abbiamo denunciato più volte, anche nella passata legislatura, spesso gli atti più interessanti vengono attuati e firmati nei periodo in cui l’attenzione è minore, spesso avviene in piena estate o, come in questo caso, in piena vacanza natalizia: Toti ha firmato il ridimensionamento di ALISA. O meglio, ha messo nero su bianco tutto quello che noi opposizioni abbiamo sempre sostenuto da che ALISA nacque, per mano del due Toti-Viale”.

Lo ha dichiarato oggi il capogruppo regionale Luca Garibaldi (Pd).

“Ma manca ancora un passaggio – ha sottolineato Garibaldi – perché quel carrozzone burocratico cessi definitivamente di esistere in modo che non rimanga una spuria scatola vuota buona solo per delle nomine. Sperando che il Presidente Toti sia celere”.

In un post su fb di sabato scorso, Luca Garibaldi aveva riferito: “A certificare che Alisa non funziona è lo stesso Toti, che, in una recente delibera, del 30 dicembre (confidando nella scarsa attenzione dei media), scrive che la sua creatura non si dovrà più occupare di assunzione di personale, né di non autosufficienza e che, in prospettiva, non sarà neppure più la Centrale Unica d’Acquisto dedicata alla sanità, visto che verrà riformata. In altre parole, si azzerano i motivi per cui era nata Alisa”.