Home Cronaca Cronaca Italia

Torino-Savona, slitta a domani riapertura A6. Toti a Governo: 450 milioni di danni

0
CONDIVIDI
Il crollo del viadotto autostradale sulla A6

Slitta a domani la riapertura della carreggiata sud della A6 Savona-Torino dopo che una frana ha causato il crollo del viadotto Madonna del Monte in carreggiata nord.

E’ stato deciso dopo oggi durante un vertice in prefettura a Savona.

L’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone ha spiegato che l’apertura sarà a senso unico alternato con scambio di carreggiata e sarà una “apertura condizionata”.

Il transito si fermerà in caso di allerta meteo rossa. Altri fattori che lo condizioneranno sono i movimenti della frana.

Serviranno ancora alcuni giorni, invece, per la riapertura della strada provinciale 29 di Cadibona, arteria determinante per togliere dall’isolamento la Val Bormida. Secondo quanto riferito stamane, ci sono due fronti franosi ancora da mettere in sicurezza.

Intanto, alle 14 di oggi il governatore Giovanni Toti ha annunciato di avere “inviato al presidente del Consiglio dei Ministri e al capo del dipartimento nazionale della Protezione civile la ‘relazione speditiva’ di ricognizione delle criticità e dei danni per 450 milioni di euro registrati a seguito delle precipitazioni eccezionali che hanno interessato il territorio ligure da Ponente a Levante”.