Home Politica Politica Genova

Tar avverso al Csoa TDN. Rossi: finalmente, ora sgombero immediato

0
CONDIVIDI
Il Csoa Terra di Nessuno a Genova

Il centro sociale Terra Di Nessuno, occupato nel 1996 in via Bartolomeo Bianco a Genova Lagaccio, ha perso il ricorso al Tar della Liguria contro il Comune di Genova per la richiesta di sfratto effettuata nell’ottobre del 2019 e potrà essere ‘legalmente’ sgomberato.

Ora toccherà al Comune rendere esecutiva la sentenza con che, al suo posto, farà sorgere un’isola ecologica.

Secondo il Comune di Genova il centro sociale TDN non avrebbe versato negli ultimi anni circa 7mila euro di canoni di affitto.

“Finalmente dopo anni di attesa – ha dichiarato il vice capogruppo comunale Davide Rossi (Lega) – è arrivata la sentenza del Tar dove viene ridato alla cittadinanza genovese lo spazio occupato fino ad ora dal centro sociale Terra di Nessuno.

Ora auspico che ci sia uno sgombero immediato da parte di chi di competenza, per restituire al più presto questa zona alla città e riqualificare l’area quanto prima per proseguire il progetto comunale di farla diventare un’isola ecologica.

Affinché si possa restituire la tranquillità che meritano gli abitanti dei quartieri del Lagaccio, Oregina e San Teodoro, oltre che lo splendore grazie anche alla rivalutazione della caserma Gavoglio e la ricostruzione del ponte Don Acciai”.