Home Cultura Cultura Genova

Successo a Palazzo Ducale per le fotografie di Cristina Corti

La nota fotografa professionista ha dedicato cento scatti al tema della Disabilità. La mostra verrà riproposta in occasione dei prossimi eventi dedicati al mondo del volontariato, dello sport  e della disabilità.

0
CONDIVIDI
Cristina Corti (Foto Daros)

GENOVA. 17 DIC. Ha ottenuto un grande successo di pubblico ed ha suscitato l’interesse della critica la bella mostra della fotografa genovese Cristina Corti allestita nell’ambito del Forum “ Lo Sport per la Disabilità” che si è tenuto, così come la mostra stessa, nella Sala del maggior Consiglio di Palazzo Ducale.

In esposizione una dozzina di pannelli con foto a colori e bianco e nero con al centro il tema affrontato con impegno dal convegno organizzato in maniera impeccabile da “Stelle nello Sport” e “Sportability”.

Cristina Corti, fotografa di professione, ha dimostrato nei cento scatti in mostra di essere soprattutto fotografa per passione.

“Dalle sue foto- ci spiega il noto scrittore, esperto d’arte e collezionista Armando D’Amaro- si percepisce immediatamente il forte coinvolgimento emotivo che spinge la Corti  ad immortalare momenti di allenamento e di gara dei protagonisti: i ragazzi e le ragazze disabili che cercano attraverso lo sport di affermare la propria personalità, riuscendo così a vivere una vita piena e soddisfacente”.

Laureata in Lingue e Letterature straniere, impegnata nel volontariato, Cristina Corti è specializzata nelle foto di eventi, in servizi aziendali e commerciali, ha all’ attivo numerose mostre ed importanti reportage in Brasile, Marocco, Namibia e Nepal.
“Prediligo lo stile del reportage- ci spiega la fotografa, che abbiamo incontrato in occasione della stupenda mostra a Palazzo Ducale- e del ritratto ambientato in senso ampio, come armonia di spazi e persone. Un genere che realizzo nei servizi di cerimonia, feste, eventi e convegni, così come nelle foto industriali e di scena, nei reportage di viaggio e nei ritratti di bimbi inseriti nel loro ambiente. Cerco di mantenere l’autonomia e la spontaneità del fotografo amatoriale attraverso ricerche e progetti personali coniugandole con il senso di responsabilità che, come professionista, ho verso chi mi affida momenti preziosi della sua vita affinché li trasformi in ricordi indelebili.
Luce, persone, entusiasmo e curiosità  sono gli ingredienti fondamentali della mia fotografia”.

La toccante mostra della Corti, presentata a Palazzo Ducale, verrà riproposta, da SportAbility e da Stelle nello Sport, in occasione dei prossimi incontri, manifestazioni e convegni dedicati al mondo del volontariato, dello sport  e della disabilità.

CLAUDIO ALMANZI