Home Senza categoria

Spezia, Acampora: Questa è la mia seconda pelle

0
CONDIVIDI
Spezia Calcio

Contro il Cittadella ha tagliato il nastro delle cento presenze da professionista ed in vista della gara di Crotone, è Gennaro Acampora a presentarsi nella sala stampa del “Ferdeghini” per analizzare la prova dei suoi contro i veneti, il suo momento di forma ed i temi del match contro i pitagorici: “Il Cittadella è una squadra ben organizzata, che ogni anno, pur rinnovandosi, riesce sempre a far campionati di vertice, ma noi domenica abbiamo approcciato molto bene la gara, peccato per il poco cinismo, specialmente nella prima frazione, ma tuttosommato la prestazione è stata positiva.

Entrare a gara in corso non è mai facile, in Serie B i ritmi sono alti, ma ogni volta che il mister mi chiama in causa cerco sempre di dare il massimo e dare il mio contributo, indipendentemente dai minuti giocati.

Per me il 2018 è stato un anno decisamente negativo, sono entrato in un vortice di infortuni che sembrava non voler finire mai, ma ora, anche grazie alla vicinanza dello staff sanitario, mi sento bene e posso finalmente dare il mio contributo alla causa.

Questo è il decimo anno che sono qui, questa è la mia casa, ed in estate stavo rischiando di lasciarla, ma la vicinanza del Club ed un colloquio con il mister, hanno reso possibile la mia permanenza, cosa che mi ha  reso decisamente felice perchè questa maglia è la mia seconda pelle.

Durante la sosta invernale ho lavorato anche come terzino sinistro, complici gli infortuni di Marchizza e Bastoni, un ruolo che ho cercato di interpretare al meglio, correndo e provando sempre ad inserirmi, ma chiaro che preferisco giocare nel mio ruolo, anche se sono a disposizione del mister e della squadra.

La rosa è al completo, abbiamo tante frecce al nostro arco e siamo pronti per affrontarre al meglio questo girone di ritorno, determinati a chiudere il più in alto possibile, ma sappiamo che passa tutto da noi, in primis dagli allenamenti.

Il Crotone? Sarà importante partire forte. Affronteremo una squadra di vertice, che davanti al proprio pubblico cercherà di dare continuità alla vittoria nel derby con il Cosenza per provare a scavalcare il Pordenone, ma noi siamo consci del nostro valore, vogliamo riscattare il ko dell’andata e proseguire nella striscia positiva che va avanti da diverso tempo”.