Home Cronaca Cronaca Genova

Rifiuti e prevenzione incendi, controlli del Noe: 2 aziende liguri nei guai

0
CONDIVIDI
Carabinieri Noe (foto di repertorio)

Lo scorso mese i Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico (NOE) di Genova hanno continuato a svolgere una serrata campagna di controlli presso aziende operanti nel settore della gestione dei rifiuti nell’ambito del territorio di competenza (province di Imperia, Savona, Genova, La Spezia).

L’intensificazione delle verifiche, indicata dal Comando Gruppo Tutela Ambientale di Milano, ha interessato tutto il Nord Italia ed è finalizzata, oltre che alla verifica della corretta gestione dei rifiuti, a poter delineare e prevenire il fenomeno degli incendi presso impianti operanti nel settore della raccolta, del trasporto, dello stoccaggio e dello smaltimento dei rifiuti.

I controlli presso le aziende, quindi, hanno permesso di mettere in evidenza criticità e situazioni potenzialmente a rischio per lo sviluppo di incendi, come ad esempio il notevole conferimento di rifiuti presso gli impianti, con il conseguente superamento dei limiti imposti dall’autorizzazione, lo stoccaggio dei medesimi in aree facilmente accessibili, peraltro neppure videosorvegliate, il mancato rispetto del layout aziendale, o, infine, la carente attenzione alle misure antincendio.

Tra le 9 aziende verificate, 2 di esse sono risultate non conformi, con la conseguente contestazione di sanzioni penali, soprattutto in relazione all’inosservanza delle prescrizioni imposte dall’autorizzazione ambientale.

Nel complesso sono state segnalate all’Autorità Giudiziaria 3 persone, con la conseguente attivazione della procedura estintiva solo per una.