Home Consumatori Consumatori Genova

Recco: via libera all’ampliamento dei dehors gratuiti

0
CONDIVIDI
Recco:Via libera all'ampliamento dei dehors gratuiti

Esenzione della Cosap per gli operatori economici per i mesi di marzo, aprile e maggio

La Giunta Comunale presieduta da Carlo Gandolfo sindaco di Recco ha dato il via libera all’ampliamento dei dehors (Spazio esterno di un pubblico esercizio) per favorire l’attività ordinaria ai bar e ristoranti. Si legge nella delibera della giunta comunale

«Per il suolo pubblico c’è la possibilità di disporre che tutti gli esercizi (sia pubblici esercizi che laboratori artigianali alimentari) che in passato non hanno mai usufruito dell’occupazione di aree esterne, a seguito di istanza da presentare al protocollo comunale su apposito modulo reso disponibile sul sito internet del Comune;

potranno richiedere l’occupazione di superfici attigue e prospicienti la propria attività, individuate nel rispetto del codice della strada e dell’incolumità degli operatori e degli avventori, al fine di posizionare tavolini e sedie per la somministrazione di alimenti e bevande.»

Il sindaco Carlo Gandolfo, spiega nei dettagli la Delibera della Giunta Comunale: «Viene introdotta una deroga eccezionale per consentire ai pubblici esercizi di collocare sul suolo pubblico sedie e tavolini le domande vanno presentate al protocollo comunale su apposito modulo disponibile sul sito istituzionale del Comune.

Nel contempo abbiamo stabilito una diminuzione delle imposte a sostegno di categorie che a Recco producono reddito e posti di lavoro ed è un segnale importante per la ripartenza, rivolto a tutti i commercianti che hanno subito un danno economico a causa dell’emergenza. E’ un’ulteriore misura a sostegno di tutti che si affianca al bando in uscita oggi per il sostegno alle locazioni delle attività commerciali.»

L’esecutivo ha inoltre deciso l’esenzione, per i mesi di marzo, aprile e maggio, del canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (Cosap) a beneficio di bar, ristoranti, pubblici esercizi, attività commerciali in genere e degli operatori del mercato settimanale, tutte categorie che non hanno potuto esercitare la propria attività negli ultimi tre mesi.

Per gli operatori del mercato settimanale è stata anche disposta l’esenzione del pagamento della tassa rifiuti giornaliera per i mesi in cui il mercato non si è svolto. Ulteriore misura è la possibilità di pagamento della parte restante della Cosap direttamente alla scadenza dell’ultima rata. Inoltre chi avesse già provveduto al pagamento anticipato della Cosap stessa, nella sua interezza, fruirà della compensazione per l’anno 2021.

Per quanto riguarda l‘ampliamento del suolo pubblico, l’amministrazione ha deciso di consentire una maggiore estensione, a titolo gratuito fino al 50% dello spazio attualmente a disposizione, mentre per chi non ha mai usufruito dell’occupazione di aree esterne è stata introdotta la possibilità, sempre a titolo gratuito, di occupare superfici attigue e prospicienti la propria attività nella misura pari al 25% della superficie interna e comunque di dimensione tale da poter garantire il posizionamento di almeno 8 coperti, secondo le nuove normative anti-Covid.

Ulteriore novità è rappresentata dalla possibilità per le attività artigiane con consumo sul posto di poter fruire degli spazi esterni. Tali disposizioni resteranno in vigore sino alla fine dell’emergenza sanitaria e comunque non oltre il 31 ottobre 2020.

Il sindaco Carlo Gandolfo ha anche precisato che l’amministrazione sta lavorando sull’esenzione della tassa sui rifiuti per i mesi di marzo, aprile e maggio 2020 per tutte le attività che non hanno potuto lavorare a causa della pandemia e all’ulteriore spostamento della prima rata della stessa, oggi già posticipata a settembre con un precedente provvedimento. ABov