Home Consumatori Consumatori Genova

Recco: ospedale S. Antonio 11 nuovi ambulatori specialistici

0
CONDIVIDI
Ex Ospedale S. Antonio, oggi Palazzo della salute

Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore alla Sanità Sonia Viale domani alle ore 14,30 visiteranno la nuova area di cura all’intero dell’ex ospedale di Recco.  Il nuovo settore accoglie 11 nuovi ambulatori specialistici, realizzati secondo un progetto di ristrutturazione interna che compie contestualmente un ampliamento delle specialità offerte alla cittadinanza e la risistemazione di quelle già presenti.

Si tratta di un intervento preparatorio alla realizzazione della R.S.A. riabilitativa all’interno della struttura ospedaliera. Si viene così a tagliare il primo traguardo della rinascita dell’ex plesso ospedaliero chiuso nel 2011 per decisione dell’allora compagine regionale guidata dal presidente della Regione Burlando.

«Ringrazio la Giunta Toti per il grande impegno e lo sforzo di investimento fatto su questi nuovi ambulatori che sono fondamentali per i recchesi. Un obiettivo raggiunto dopo circa due anni di lavoro.» commenta il sindaco di Recco Carlo Gandolfo che accompagnerà nella visita il presidente di Regione Liguria e l’assessore alla Sanità.

La Giunta Toti nel 2018 aveva approvato un progetto per rendere funzionale la struttura, che prevedeva una ristrutturazione del piano terra e del primo piano da dedicare completamente a un aumento delle prestazioni di specialistica ambulatoriale, ovvero costruire ed attivare una Casa della Salute. Nel 2019 i lavori al piano terra erano completati con la collocazione dei seguenti servizi:

CUP. anagrafe sanitaria (con sala d’attesa), prelievi ambulatoriali con accesso diretto, punto latte, servizi ambulatoriali, cure domiciliari, ambulatorio infermieristico, radiologia. Nel 2020, con la conclusione dei lavori al primo piano, sono stati collocati i servizi dedicati all’attività specialistica e oggi sono rappresentate tutte le branche specialistiche per un totale di circa 300 ore settimanali.

Dal luglio 2020 verranno implementate le ore di oculistica e odontoiatria. Oggi nell’ex ospedale sant’Antonio sono presenti le seguenti specialità: diabetologia, cardiologia, chirurgia generale, chirurgia vascolare, dermatologia, dietologia, geriatria e disturbi cognitivi, ginecologia, igiene vaccinazioni, medicina dello sport e medicina legale, neurologia, oculistica, odontoiatria, orl, ortopedia, pediatria, radiologia, reumatologia, terapia antalgica, urologia.

Negli ultimi tre anni la struttura è stata dotata di un nuovo mammografo e di un totem per il ritiro dei referti. La Casa della Salute di Recco è anche sede di squadra Gsat per interventi domiciliari su pazienti Covid19.
Il sindaco Carlo Gandolfo esprime grande soddisfazione per questo importante risultato ottenuto dall’Amministrazione regionale:

«La Giunta Toti   ̶   ha dichiarato il primo cittadino di Recco   ̶   si è impegnata nella realizzazione della Rsa riabilitativa, i cui lavori partiranno nel breve periodo, grazie alla soluzione individuata per gestire contemporaneamente, in tempo di emergenza Covid19, la funzionalità degli ambulatori specialistici e le esigenze dell’impresa che effettuerà i lavori edili dell’R.S.A. Ringrazio il presidente Toti e l’assessore Sonia Viale per questo importante passo avanti che ci consente di rispettare gli obiettivi del nostro programma di mandato e gli impegni presi con i cittadini.» ABov