Home Cronaca Cronaca Genova

Promesse elettorali con aggravante mafiosa: Praticò chiede patteggiamento, Saso no

0
CONDIVIDI
Tribunale di Genova (foto d'archivio)

Ha chiesto di patteggiare una condanna a un anno e 4 mesi Aldo Praticò, ex consigliere comunale a Genova del Pdl, indagato insieme all’ex consigliere regionale Alessio Saso, per presunte promesse elettorali con l’aggravante mafiosa.

Per i due politici domani è prevista l’udienza davanti al gup del Tribunale di Genova.

Saso non ha chiesto riti alternativi e il giudice domani potrà decidere se proscioglierlo o rinviarlo a giudizio.

I due politici erano stati indagati nell’ambito dell’inchiesta Maglio 3, che a fine ottobre ha visto la conferma delle condanne per nove boss della ‘ndrangheta.

‘Ndrangheta, 9 arresti. Cassazione bacchetta giudici genovesi che li avevano assolti

Le loro posizioni erano state stralciate e le indagini erano rimaste ferme fino a tre anni fa.

Secondo la pubblica accusa, i due avrebbero incontrato boss di spicco come Mimmo Gangemi, condannato perché ritenuto il referente ligure delle cosche calabresi. Inoltre, avrebbero chiesto voti in cambio di favori.