Home Cronaca Cronaca Genova

Prof. Ansaldi: in Liguria variante inglese Covid-19 trovata nel 14% dei positivi

0
CONDIVIDI
Tampone Covid-19 (foto di repertorio)

“Al momento la presenza della variante inglese del Covid-19 in Liguria è attestata intorno al 14% del totale dei positivi, ossia al di sotto della media aggiornata italiana del 17,5%”.

Lo ha riferito stasera il responsabile Prevenzione di Alisa, prof. Filippo Ansaldi.

“Sono in corso – ha aggiunto il prof. Ansaldi – ulteriori sequenze virali per individuare le varianti e nei prossimi giorni avremo a disposizione altri dati”.

Intanto, sono state 30.185 le vaccinazioni prenotate entro le 20 di oggi, attraverso il sistema messo a punto per Regione Liguria da Liguria Digitale, nel primo giorno dedicato alla campagna vaccinale dedicata agli over 90 (domani partirà anche quella per gli over 80).

“La Fase 1 – ha sottolineato il prof. Ansaldi – dovrebbe terminare la prima settimana di marzo. Per quanto riguarda invece la Fase 2, ossia per gli over 80, pensiamo che in 12 settimane riusciremo a vaccinarli tutti. Comincerà parallelamente anche la vaccinazione degli under 55 di categorie prioritarie: in attesa dell’elenco che dovrebbe arrivare dal ministero della Salute abbiamo iniziato l’interlocuzione con le Forze armate e la Polizia attraverso un tavolo con il prefetto e i questori”.