Home Politica Politica Italia

Più che cercare soldi inesistenti in Lussemburgo, pm pensino a capire come è crollato il ponte

0
CONDIVIDI
Ministro dell'Interno Matteo Salvini

“Piu’ che cercare soldi che non ci sono in Lussemburgo i pm pensino a capire come e’ crollato un ponte a Genova”.

Lo ha dichiarato oggi il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini durante la registrazione della trasmissione televisiva Porta a Porta su Rai Uno commentando il comportamento a senso unico di una componente della magistratura, in questo caso di una parte della procura di Genova, che ha indagato e chiesto il sequestro dei soldi del Carroccio per la vicenda della presunta truffa ai danni dello Stato di dieci anni fa che ha visto condannati in primo grado il senatùr Umberto Bossi e l’ex tesoriere Francesco Belsito.

Fondi Lega e Sparkasse, tesoro che non c’é: pm genovesi chiedono aiuto a esperti Bankitalia

Altro polverone sollevato da pm genovesi, Sparkasse: non c’è alcun tesoro della Lega

Intanto, per la scaigura del Ponte Morandi, la procura di Genova  oggi ha deciso di avviare un’ulteriore tranche di interrogatori che si dovrebbero svolgere lunedì 24. Tra gli altri, dovrebbero essere interrogati il provveditore Roberto Ferrazza e l’ingegnere Antonio Brencich oltre ad altri indagati di Autostrade per l’Italia (Aspi).