Home Cronaca Cronaca Genova

Picchia assistito e si fa cointestare 18 appartamenti: arrestato un badante 52enne

0
CONDIVIDI
Pensionato (foto di repertorio)

Violenze contro gli anziani. Gli investigatori della Guardia di Finanza di Riva Trigoso la scorsa notte hanno arrestato Giampaolo Boggiano, 52 anni, accusato di avere aggredito, minacciato ed estorto beni e soldi al pensionato di cui si prendeva cura.

Lo ha riferito l’agenzia Ansa.

Il patrimonio che l’assistito avrebbe cointestato al suo aguzzino si aggira intorno a 1,5 milioni di euro.

La compagna del badante risulta indagata per favoreggiamento.

Secondo quanto accertato dai finanzieri, Boggiano avrebbe aggredito e picchiato la vittima fino ad assoggettarla a sé.

In questo modo sarebbe riuscito a farsi cointestare 18 appartamenti a Sestri Levante e a riscuotere gli affitti.

Boggiano sarebbe anche riuscito a convincere la vittima a rinunciare alla sua parte di eredità lasciatagli dalla madre, deceduta la scorsa estate.

A fare scattare le indagini era stata la denuncia di uno degli inquilini degli appartamento in affitto.

I militari avevano quindi piazzato alcune telecamere dentro l’abitazione e ripreso le aggressioni e le botte subite dalla vittima.

Gli investigatori hanno anche documentato numerosi accessi al pronto soccorso della vittima, che giustificava però le escoriazioni e i lividi dicendo di essere caduto o inventando scuse.

Boggiano è inoltre accusato di avere inquinato le indagini perché, una volta capito che i finanzieri stavano indagando, avrebbe iniziato a convincere la vittima a dare versioni concordanti, anche con l’aiuto della compagna.

Il 52enne dovrà rispondere di estorsione aggravata, percosse e maltrattamenti.