Home Sport Sport Italia

Pallanuoto, A1M: ottava meraviglia Recco, ko Savona e Bogliasco

0
CONDIVIDI
pallanuoto

L’ottavo turno del torneo maschile di A1 di Pallanuoto si apre con la capolista Pro Recco, che comanda la regular season a punteggio pieno, che supera 14-8 la CC Ortigia 1928 e la Telimar Palermo che si aggiudica il derby siciliano con il Nuoto Catania per 14-11, due giorni dopo la ricorrenza del nono anniversario della scomparsa di Francesco Scuderi al quale è stata intitolata la piscina comunale di Catania.

Prosegue il percorso netto della Pro Recco che centra l’ottava vittoria consecutiva. I biancoverdi restano in scia fino al 4-3 di Napolitano. Poi lo strappo dei campioni d’Italia e d’Europa con i gol in sequenza di Di Fulvio, Zalanki, Echenique, Rossi ed i due di Figlioli che valgono il decisivo 10-6. Vittoria pesante della Telimar che battendo Catania raggiunge a quota 18 in classifica gli altri cugini di Siracusa. Gli etnei tengono fino al 3-3 che chiude la prima trazione. In seguito lo strappo decisivo della Telimar con due mini break: la doppietta di Occhione (che ne farà sei) e lo squillo di Giorgetti fissano il 6-3; successivamente Camilleri, di nuovo Giorgetti ed Hooper per l’11-5 che indirizza il match.

Alla Mompiano una travolgente AN Brescia stravince 17-5 e supera la RN Savona in classifica. Savona tiene fino al 2-2 di Caldieri a 6’25’’. Poi il primo strappo dei lombardi con le doppiette di Lazic, Vapenski e Presciutti (quattro reti in tutto) e il gol di Kharkov che li trascina sul 9-2 poco dopo il cambio. Ancora sei reti in sequenza (15-4 in avvio di quarto periodo), non lasciano spazio ai liguri, mai incisivi. Con il risultato al sicuro, la doppietta di Gianazza e Di Somma mette fine ai giochi. Tre punti importanti per la Check-Up R.N Salerno che vince di misura (8-7) il derby contro la C.N Posillipo. Sfida all’insegna dell’equilibrio, con i rossoverdi che si portano solo momentaneamente sul +2 (4-2) in avvio di seconda frazione con le reti di Somma e Saccoia, subito recuperati dalla doppietta di Barroso. È ancora 7-7 a 4’52’’ dalla sirena, quando la rete di Parrilli decide il risultato. Tutto facile per la Pallanuoto Trieste che domina 20-6 la Netafim Bogliasco 1951. Match mai in discussione con gli alabardati, trascinati dalle quaterne di Razzi, Inaba e Mladossich, già avanti 11-3 all’inversione di campo. Colpaccio della Distretti Ecologici Nuoto Roma che nel derby laziale sconfigge 12-11 la Anzio Waterpolis. La Distretti Ecologici conduce 10-6 dopo tre tempi. Poi la bella rimonta dei pontini che con due mini break si riportano in scia e sull’11-10 a due minuti e mezzo dalla fine. L’aggancio però all’Anzio non riesce: Viskovic a novanta secondi sigla infatti il 12-10 che ferma la rincorsa della squadra di Tofani. Un gol di Mijuskovic a trentadue secondi dalla fine consente alla Iren Genova Quinto di superare 7-6 la De Akker Team che paga il 2 su 10 in superiorità numerica. Gli emiliani conducono 4-3 e 5-4 nel terzo tempo e 6-5 fino a tre minuti dalla fine; poi i biancorossi riequilibrano il punteggio con Molina e lo ribaltano con Mijuskovic che trova il jolly che regala tre punti pesanti ai liguri.

A1 maschile – 8^ giornata – mercoledì 7 dicembre

Nuoto Catania-Telimar 11-14 (3-3, 1-4, 3-5, 4-2)
Pro Recco N e PN-CC Ortigia 1928 14-8 (3-3, 5-1, 3-3, 3-2)
AN Brescia-RN Savona 17-5 (3-2, 5-0, 6-1, 3-2)
Pallanuoto Trieste-Netafim Bogliasco 1951 20-6 (5-2, 6-1, 3-1, 6-2)

RN Salerno-CN Posillipo 8-7 (2-2, 3-3, 1-2,-3-0)

Distretti Ecologici Nuoto Roma-Anzio Waterpolis 12-11 (5-2, 3-3, 4-1, 2-5)

Iren Genova Quinto-De Akker Team 7-6 (2-1, 1-2, 1-2, 3-1)