Home Cronaca Cronaca Italia

Misure anticovid: discoteche chiuse in tutta Italia

0
CONDIVIDI
Una discoteca (foto di repertorio)

Dalle 18 alle 6 del mattino sarà necessario indossare le mascherine nei luoghi e nei locali aperti al pubblico

Quello che avevamo preannunciato era già nell’aria. E’ arrivato lo stop per le deroghe delle Regioni: con le discoteche che dovranno chiudere almeno fino al 7 settembre.

E’ quanto è stato deciso dal Governo dopo il confronto in una videoconferenza, durato oltre due ore, tra i ministri Francesco Boccia, Roberto Speranza e Stefano Patuanelli ed i presidenti delle Regioni.

Ma non finisce qui. Infatti, dalle 18 alle 6 del mattino sarà necessario indossare le mascherine nei luoghi e nei locali aperti al pubblico e nei luoghi in cui è più facile che si creino assembramenti.

E’ quanto prevede un’ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza, al termine del confronto con i governatori.

In pratica le Regioni, ora, dovranno adeguarsi al Dpcm dello scorso 7 agosto scorso: “Restano sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso”.

Anche se sarà riconosciuto un sostegno economico alle attività costrette allo stop, secondo il Silb, il sindacato italiano locali da ballo, col nuovo stop per le discoteche “sono a rischio quattro miliardi di euro”.

Proprio il Silb chiede aiuto al Governo con sostegni quali il taglio dell’Iva al 4% e la cassa integrazione per tutti i lavoratori di discoteche e locali da ballo.