Home Politica Politica Genova

Ministro Boccia oggi a Genova, M5S: autonomia deve essere razionale e non divisiva

0
CONDIVIDI
Ministro Boccia in Regione con esponenti opposizione

“Come MoVimento 5 Stelle Liguria, abbiamo incontrato Francesco Boccia, ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, in visita oggi a Genova. Fondamentale il percorso di cui abbiamo parlato: dal varo imminente della legge quadro che pone al centro anche una cintura di sicurezza per i territori disagiati (regioni o aree provinciali) che più necessitano di risorse e di interventi, e la volontà di identificare entro il 2020 i Lep (Livelli essenziali di prestazione), su scala nazionale, a tutela dei territori per garantire l’accesso a servizi di qualità per tutti. Due misure che riteniamo indispensabili e che eviteranno la creazione di regioni o aree di serie A e altre di serie B”.

Lo hanno dichiarato la capogruppo regionale Alice Salvatore e il consigliere regionale Marco De Ferrari (M5S).

“Si prefigura quindi – hanno aggiunto i pentastellati liguri – un percorso di un’autonomia per quanto riguarda la fiscalità portuale della Liguria che come MoVimento 5 Stelle identifichiamo come proficua.

La Liguria deve trattenere sul territorio una parte degli introiti del porto per finanziare sviluppo, riqualificazione urbanistica, trasporto pubblico e misure sostenibili a tutela della qualità dell’aria.

È questa l’unica misura da cui la Liguria può trarre giovamento con un’autonomia regionale.

Il Movimento 5 Stelle, anche grazie al ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D’Incà, proseguirà nell’ottima collaborazione con tutti i gruppi politici regionali e Governo, per una redistribuzione ragionata delle risorse sul territorio nazionale, in base alle esigenze e i livelli di sviluppo”.