Home Consumatori Consumatori Genova

Mignacca (Anva) dice no alla chiusura dei mercati rionali

0
CONDIVIDI
Mignacca (Anva) dice no alla chiusura dei mercati rionali

«I mercati rionali e settimanali devono continuare a svolgersi regolarmente: non c’è nessuna ragione per sospenderli». Con questa affermazione Daniele Mignacca, coordinatore di Anva Confesercenti Tigullio, ribadisce come, allo stato attuale e nonostante le disposizioni precauzionali predisposte dalla Regione per il contenimento del coronavirus, nulla osti alla realizzazione delle normali attività mercatali.

«A specificarlo, nella giornata di ieri, è stato lo stesso governatore Toti nella conferenza stampa di aggiornamento sulla situazione.  ̶  ribatte Mignacca  ̶  L’ordinanza stabilisce infatti la sospensione delle fiere, ma non dei mercati. Eppure, molte amministrazioni del Tigullio hanno già deliberato, o stanno per farlo, lo stop ai mercati. La prima è stata Recco, già domenica sera, e a ruota si sono aggiunte Casarza Ligure, Varese Ligure, Zoagli; molto probabilmente anche Rapallo e, notizia dell’ultim’ora, a Sestri Levante, si stanno orientando per la sospensione, nonostante, in quest’ultimo caso, ieri si è svolto regolarmente il mercato nella frazione di Riva Trigoso.»

«Siamo di fronte ad un allarmismo incomprensibile – riprende Mignacca -, soprattutto se pensiamo che in Liguria non si è ancora registrata nessuna positività e che, al contrario, i mercati si svolgono regolarmente anche in diversi comuni del Piemonte e di Lombardia e Veneto, nonostante queste ultime siano le regioni che ospitano i principali focolai di infezione. Una situazione paradossale, anche perché fare la spesa al mercato, e quindi all’aria aperta, comporta sicuramente meno rischi rispetto a quanti si affollano nei supermercati che, invece, in questi stessi giorni vengono letteralmente presi d’assedio.»

 «Il mercato rappresenta un presidio e aiuta a conservare quel senso di normalità che, per molti versi, si sta invece perdendo, a dispetto di una situazione che rimane sotto controllo, soprattutto nella nostra regione. Ringraziamo quindi tutte le amministrazioni che hanno fin qui garantito il regolare svolgimento delle attività mercatali – Camogli, San Salvatore di Cogorno e Lavagna conclude Mignacca – e invitiamo gli altri comuni del Tigullio a ritornare sui propri passi o, per quanto riguarda gli indecisi, a sciogliere le loro riserve». ABov

 Aggiornamento ( 25-02-2020 ore 13:16)

Paolo Donadoni, sindaco di Santa Margherita Ligure e l’Assessore al commercio Valerio Costa, verificata la situazione igienico-sanitaria territoriale e sentiti i Sindaci del comprensorio, comunicano che il mercato settimanale di Santa Margherita Ligure  in programma venerdì 28 febbraio 2020 si terrà regolarmente. ABov