Home Cronaca Cronaca Genova

Lettera aperta del Comitato Multedo su ipotesi nuovo deposito Amiu in zona

0
CONDIVIDI
Un Tir nei pressi del casello autostradale a Multedo

Il Comitato di quartiere di Multedo ha inviato una lettera aperta ad Amiu, l’azienda municipalizzata che si occupa di rifiuti a Genova e per conoscenza al presidente della Regione Giovanni Toti, sindaco Marco Bucci, all’assessore all’Ambiente e rifiuti Matteo Campora, a Claudio Chiarotti del Municipio VII Ponente e all’ENI SpA, avente per oggetto la richiesta di delucidazioni in merito nuovo deposito AMIU in Multedo in via dei Reggio nelle aree dell’ENI in merito ad alcune voci circa l’insediamento di un nuovo deposito AMIU presso la zona indicata in oggetto.

In particolare il Comitato chiede “di avere informazioni chiare circa il presunto deposito AMIU che comprenderebbe alcuni compattatori e il ricovero dei mezzi”; “che venga valutata un’altra sede in quanto come cittadini di Multedo riteniamo il luogo non idoneo poiché verrebbe incrementato il traffico di mezzi, anche pesanti presso lo svincolo del casello autostradale”.

“In caso contrario – si legge nella lettera aparta – come cittadini di Multedo indignati per l’ennesimo sopruso che si vorrebbe far subire al nostro quartiere, siamo pronti a richiedere una massiccia mobilitazione da parte della popolazione che potrebbe comprendere anche il blocco del casello autostradale.
Comprendiamo il momento difficile che sta attraversando la nostra città e non siamo insensibili alle sofferenze cui sono sottoposti tutti i cittadini genovesi ma non possiamo tollerare nè un ulteriore onere nè la mancanza totale di comunicazione da parte delle istituzioni.
I depositi petrolchimici, il Porto Petroli, un svincolo che taglia quartiere a metà, l’incremento notevole di traffico pesante dovuto al crollo del ponte, la mancanza di una scuola materna che tanto sarebbe utile in un momento in cui spostarsi è terribilmente complicato, i continui miasmi cui siamo continuamente esposti senza nessun riscontro reale, i rumori notturni per le movimentazioni portuali e la mancanza di un centro sportivo e polifunzionale fanno si che i Multedesi dicano ancora una volta no alle decisioni prese senza consultare la cittadinanza.
Chiunque tenterà di imporci in maniera scellerata l’ennesima servitù avrà la responsabilità civica, penale e morale della salute dei cittadini di Multedo.

Siamo pronti a bloccare fin da subito Via dei Reggio per impedire l’accesso a qualsiasi veicolo industriale.

In attesa di un vostro cortese sollecito riscontro vi porgiamo distinti saluti”. Il Comitato di quartiere di Multedo – Il Presidente Sergio Di Antonio

Una scritta apparsa sul profilo Facebook di un abitante di Multedo