Home Consumatori Consumatori Genova

Lettera alla redazione: #iostoconicinghiali

0
CONDIVIDI
Lettera alla redazione: #iostoconicinghiali
Un cucciolo di cinghiale (immagine di repertorio)

Riceviamo in redazione questa lettera di Denise corredata da un simpatico video che riprende l’hashtag #iostoconicinghiali. Alla base l’amore per i cinghiali da parte degli animalisti ma anche di gente non impegnata per gli animali.

Il video di #iostoconicinghiali

“Siamo in tanti ad amare i cinghiali di qualsiasi età animalisti e non. Sinceramente fino ad un po’ di anni fa non si vedevano tutti questi cinghiali per le strade e forse era un bene sia per la sicurezza cittadina ovviamente e anche per i cinghiali stessi che tutti i giorni rischiano di essere schiacciati da macchine, catturati e uccisi o di tagliarsi tra le lamiere delle scatolette che trovano nella rumenta.

Noi animalisti vogliamo precisare che non siamo contenti di trovarli per le strade e a ogni commento negativo che leggo ad esempio ‘è colpa degli animalisti’ oppure ‘portateveli a casa’. Ecco quando leggo queste cose mi viene il nervoso. Io animalista e amante dei cinghiali ho sempre detto e sempre dirò non date cibo ai cinghiali.

Il cinghiale è un animale selvatico e tale doveva rimanere. chi da cibo non fa il suo bene. Innanzi tutto tanta roba che la gente dà loro, non fa parte della loro alimentazione e poi più trovano cibo e più prolificano oppure diventano fiduciosi nei confronti dell’essere umano a tal punto che magari ci scappa anche un morsetto.

Abbiamo fatto varie richieste come la sterilizzazione, bidoni anticinghiale, reti elletrosaldate, ma non è mai stato  ascoltato. Tante persone sanno solo dire abbatteteli ma abbatterli non è la soluzione sono anni che vengono abbattuti ma chissà perché il numero sta salendo sempre di più.

Noi siamo dalla parte dei cinghiali e vogliamo solo il loro bene. Ma il loro bene non è stare nelle città. La legge prevede, però, che i cinghiali catturati non verranno mai rilasciati ma verranno abbattuti o portati nel ZAC – centro addestramento cani da caccia (attualmente chiusa per psa) dove verranno sbranati e uccisi.

Quello che mi domando, è mai possibile che la morte sia diventata una cosa così semplice da fare in questa vita?! Questo lo dico anche per chi non ama i cinghiali invece di lamentarvi iniziate a informarvi e magari a partecipare alle nostre Manifestazioni dove chiediamo quello che ho elencato poco fa”. Denise