Home Cronaca Cronaca La Spezia

La Spezia, baby gang in azione: arrestati tre minorenni e 18enne marocchino

0
CONDIVIDI
Polizia (foto di repertorio)

Baby gang in azione la scorsa notte alla Spezia. Si tratta di tre minori, di età compresa tra i 15 ed i 17 anni, tutti con precedenti specifici, nonché di un 18enne marocchino, nei confronti dei quali la polizia ha acquisito elementi probatori e ha provveduto all’arresto in flagranza di reato per furto aggravato in concorso. Altri due maggiorenni sono stati solo fermati e identificati.

All’alba di oggi, a seguito di una segnalazione di allarme presso il supermercato Sigma di via Sardegna alla Spezia, gli agenti della Squadra Volante hanno infatti fermato in via Bragarina tre maggiorenni e tre minorenni che stavano cercando di fuggire a piedi.

Alcuni giovani hanno cercato di disfarsi delle bottiglie di liquori e birra, che sono andate a terra in frantumi. Inoltre, a seguito della perquisizione personale, i poliziotti hanno trovato delle confezioni di cioccolato nascoste nel giubbotto di uno dei fermati.

Il sopralluogo degli agenti all’interno del supermercato ha permesso di accertare la forzatura della porta antipanico, avvenuta immediatamente prima dell’intervento delle pattuglie.

Grazie alle registrazioni delle telecamere di sicurezza, gli investigatori sono quindi riusciti a incastrare gli appartenenti alla “baby gang”.

Le immagini hanno documentato, pochi minuti prima delle 6, la forzatura della porta e poi l’ingresso nel supermercato dei tre minorenni e del maggiorenne marocchino.

Inoltre sono stati raccolti ulteriori elementi probatori dai colleghi della Polizia Scientifica nei confronti dei quattro giovani.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, prima del colpo al supermercato il gruppo aveva infranto le vetrine del bar “Gallery” di Migliarina, dal quale erano stati rubati generi alimentari, nonché forzato la porta di accesso del bar “Il Chiosco del Parco”, all’interno del Parco la Maggiolina, dove alcuni dei giovani erano entrati scavalcando la recinzione per rubare il fondo cassa.

Uno dei maggiorenni, a carico del quale (sulla base delle immagini acquisite dalle telecamere) non poteva essere attribuito il furto al supermercato, è risultato in possesso di un modico quantitativo di hashish, per il quale verrà segnalato alla Prefettura.

Sulla scorta della flagranza del reato, all’esito degli accertamenti effettuati, i tre minorenni e il maggiorenne marocchini alla fine sono stati arrestati per furto aggravato in concorso. Il Tribunale per i Minorenni Tiziana Paolillo ha disposto l’accompagnamento dei tre minori presso il centro di prima accoglienza di Passo Frugoni a Genova.