Home Cultura Cultura Savona

L’ Alberghiero di Alassio vince il Concorso “Cucina da favola”

0
CONDIVIDI

ALASSIO- L’Istituto “Giancardi Galilei Aicardi” di Alassio si è aggiudicato un importante premio: si tratta del Concorso “Cucina da Favola- il Tedesco da mordere”, organizzato dal Goethe-Institut di Torino e giunto alla quarta edizione.

“Quest’anno – spiega il Dirigente scolastico Massimo Salza- il nostro istituto si è superato, valicando le difficoltà dei tempi e di situazioni pandemiche che sembravano insormontabili, grazie ad un gioco di squadra che ha visto tutta la comunità scolastica metterci quel qualcosa in più per vincere Il 4° appuntamento del progetto interdisciplinare a carattere nazionale “Cucina da Favola”, dedicato al lato culinario di testi letterari, con lo scopo dichiarato di unire creatività enogastronomica e competenze linguistico-letterarie”.

Il Concorso prevedeva la stesura in italiano e tedesco di ricette ispirate dalla lettura creativa della favola “Il topo di città e il topo di campagna” di Esopo, attraverso la realizzazione di una video-ricetta in lingua italiana o tedesca. Questa favola è sempre attuale e sembra sottendere una sfida tra il benessere della vita di città, con tutti i suoi pericoli inagguato, e la vita sostenibile, a km zero, tipica della vita di campagna.

Al concorso hanno partecipato più di 500 studenti di 23 Istituti alberghieri italiani ed il “Giancardi” di Alassio è risultato vincitore a pari merito con gli altri prestigiosi alberghieri “Maggia” di Stresa e “Giolitti” di Mondovì.

L’ evento finale si è svolto on line, condotto dalla direttrice della Cooperazione Linguistica e didattica del Goethe-Institut di Torino, Maria Antonia de Libero.

Le classi 4^A Cucina, 4^A Pasticceria, 5^A Sala-Vendita e 5^A Cucina si sono ispirate alla “Favola” per creare e sperimentare gustosi piatti in stretto legame con il territorio ed i suoi prodotti. Proprio l’incontro tra i valori della tradizione e la reinterpretazione della Cucina del Territorio accompagnata dalle tecniche più innovative, improntata ai principi della sostenibilità e contraddistinta dalla lotta allo spreco alimentare, sono il tema del video premiato dalla Giuria, formata da Birgit Sacha, HRC Specialist, Robert Bosch S.p.A., Oliviero Alotto, Fiduciario Convium Leader, Slowfood Torino Città, Massimiliano Prete, Chef, Ambasciatore del Gusto.

La Giuria ha colto nello storytelling del video alassino, una favola moderna intitolata “Una storia di città e di campagna”, un messaggio d’amore e passione per la cucina, trasmesso dai due ragazzi protagonisti, Bertha (Sofia Portomauro) e Friedrich (Fabio Angelico) che, attraverso gli anni di studio, hanno compreso l’importanza e il dovere di rispettare e valorizzare il cibo e ora si rivolgono ai coetanei, insieme agli altri compagni di scuola, per invitarli a riflettere su un aspetto fondamentale della nostra quotidianità: l’uso consapevole delle materie prime e dei prodotti a Km Zero, al fine di vivere in un ambiente sano e più sostenibile.

Il video vincitore si pUò vedere sul canale YouTube della scuola: https://www.youtube.com/watch?v=1CuKFp4AHKs
oppure cliccando il pulsante dedicato del sito scolastico: www.isgiancardigalileiaicardi.edu.it
CLAUDIO ALMANZI