Home Cultura Cultura Mondo

Kustendorf | 14^ edizione del Festival online

0
CONDIVIDI
Kustendorf 2021

Quest’anno la 14^ edizione del Festival del Kustendorf sarà online a causa della pandemia da Covid-19 e le conseguenti restrizioni.

Seguiamo il festival da molti anni e ci rammarica non poter raggiungere “in presenza”, ma solo “a distanza”, il suggestivo avamposto del mondo in Serbia sud-occidentale dove ogni anno, nell’immacolata neve di gennaio, si tiene la manifestazione dedicata al cinema ed alla musica di qualità, ideato ormai quattordici anni fa dal famoso regista Emir Nemanja Kusturica. 

Una manifestazione speciale, data la squisita accoglienza assicurata da Kusturica e da ciascun suo collaboratore.

Il festival si tiene ogni anno in gennaio, subito dopo il Natale ortodosso, nel villaggio etnico di Kustendorf che significa “Città delle Arti”- nome conferitogli dall’amico sceneggiatore Peter Handke – che sorge sulla collina che sovrasta la cittadina rurale di Mokra Gora, nell’area del Parco naturale di Tara, luogo di rara bellezza, dove incontriamo non solo una natura incontaminata, ma anche un tipo di umanità che si contraddistingue per la propria autenticità. Ricordiamo che il villaggio medesimo è stato costruito dalle mani del “Professore” Kusturica, insieme ad alcuni suoi fidatissimi collaboratori, contribuendo ad una florida economia locale. Il festival di solito ospita molti artisti internazionali ed include un’interessante sezione di Short-Movies in competizione, realizzati da giovani filmmakers di diverse nazionalità, d’assoluta qualità che é presente anche quest’anno e che vi suggeriamo di visionare!

Agli interessati riferiamo che il festival si tiene per l’appunto in modalità online dal 22 al 25 gennaio 2021 e che il sito web di riferimento è: http://kustendorf-filmandmusicfestival.org

Cogliamo l’occasione per inviare i nostri sinceri auguri ad Emir Kusturica, di cui proprio oggi ricorre il compleanno(Sarajevo, 24/11/1954), confidando che la distanza generata dalla pandemia non sia troppo dolorosa da sopportare e che possiamo ritrovarci nel 2022 in maggior pienezza. Intanto godiamoci l’attuale edizione del festival!

Romina De Simone