Home Spettacolo Spettacolo Italia

Il weekend di Agriteatro nel Monferrato

0
CONDIVIDI
Il weekend di Agriteatro nel Monferrato
Capricciolò

Il weekend di Agriteatro nel Monferrato. Sotto la torre dell’Innominato tra natura, poesia e musica. Sabato 18 e domenica 19 settembre.

Il weekend di Agriteatro nel Monferrato con escursioni, teatro e molto altro.

Il prossimo weekend di Agriteatro comincia (sabato 18) con una passeggiata verso il Castello di Casaleggio Boiro:

il set scelto da Sandro Bolchi per raccontare la storia dell’Innominato, nei suoi leggendari ‘Promessi sposi’ televisivi.

Ad attendere il pubblico nel cortile del maniero ci saranno gli attori del CFA con il recital VINO E POESIA.

Domenica 19 il festival approda a Silvano d’Orba con le marionette di CAPPRICCIOLÒ, un coloratissimo omaggio al grande Paganini.

Sabato 18 settembre – ore 17.30 – Appuntamento alla Cappella di San Carlo (Mornese – AL)

Escursione a piedi illustrata dal punto di vista storico e naturalistico, dal Comune di Mornese al Castello di Casaleggio Boiro

Segue – ore 19 – Cortile del Castello di Casaleggio Boiro (AL)

Il weekend di Agriteatro nel Monferrato
Castello Casaleggio Boiro

VINO E POESIA 

Regia di Gianni Masella, con gli attori del CFA, Centro di Formazione Artistica di Luca Bizzarri, diretto da Lisa Galantini.

I colori e i sapori del vino – frizzante o rustico in fiaschi, bianco, rosso e verde – si mescolano a poesie divertenti, tra versi di animali, e rime varie.

Un omaggio all’amore scanzonato per la poesia di Tonino Conte, nella rielaborazione e regia di Gianni Masella e nell’interpretazione dei giovani attori selezionati dal CFA, Centro di Formazione Artistica di Luca Bizzarri, diretto da Lisa Galantini.

Domenica 19 settembre – ore 18 – Corte Padre Dionisio – Silvano D’orba

CAPRICCIOLÒ

di Fabrizio Gambineri e Paola Ratto

Scene, costumi, marionette e pupazzi a cura di Paola Ratto e Valentina Delli Ponti, della compagnia Teatro Appeso a un filo, attiva dal 2002 nel campo del teatro di figura.

Nel mondo delle marionette può succedere di tutto, anche che un violino prenda vita e inizi a raccontare una storia.

Storia speciale, perché il violino in questione non è uno strumento qualsiasi, ma è Capricciolò, il violino di Paganini e nessuno meglio di lui conosce e può raccontare la vita del leggendario musicista.

Ritratto inedito di un artista che tutti conoscono nelle sue intemperanze da “divo” ma che il mondo suggestivo del teatro di figura ci restituisce nella sua umanità.

Maggiori informazioni

Prenotazione obbligatoria presso lo IAT di Ovada

Tel. 0143821043, WhatsApp 3791187215

Mail: iat@comune.ovada.al.it

AgriTeatro 

via Caramagna, 36 – 15010 CREMOLINO (AL)

Tel. 349 507 3400 – 347 255 5701

info@agriteatro.it  

https://www.facebook.com/Agriteatro