Home Cultura Cultura Genova

Il Kitsch in Accademia al Museo della Ligustica

0
CONDIVIDI
Il Kitsch in Accademia al Museo della Ligustica

IL Kitsch in Accademia, mercoledì 23 ottobre alle 18.30 al Museo della Ligustica di Genova

Il primo di una piccola antologia sul cattivo gusto

Mercoledì 23 ottobre alle ore 18.30 continuano gli eventi al Museo dell’Accademia Ligustica con Il Kitsch, un ciclo in 2 appuntamenti, dedicato al cattivo gusto.

Il primo appuntamento, dedicato all’archiettura e al cinema, sarà un appassionato racconto sul pacchiano grazie all’avvicendarsi di due oratori, Antonio Lavarello,architetto e ricercatore, e Giulia Iannello, esperta di cinema e media. Sarà il primo intervento su quello che Gillo Dorfles definiva “… un concetto che pervade l’arte, gli oggetti e il nostro vivere quotidiano”.

Milan Kundera sosteneva invece che “prima di essere dimenticati, verremo trasformati in Kitsch. Il Kitsch è la stazione di passaggio tra l’essere e l’oblio”. Non ci rimane che capire il perchè.

Il nuovo programma di autunno offerto dagli Amici dell’Accademia Ligustica prevede una lunga rassegna di eventi e di esperienze: dal multidisciplinare Caput Mundi al nuovo ciclo in due appuntamenti Kitsch – piccola antologia del cattivo gusto, non dimenticando il Corso di formazione per i volontari con tre appuntamenti gratuiti dal titolo l’Accademia in tribunale.

Continua infine il lavoro promosso dai volontari dell’Associazione, ad oggi 56, che consentono l’apertura del Museo e della Biblioteca e la catalogazione ragionata del materiale librario.

Un grande lavoro reso possibile grazie al sostegno dei 170 soci e sponsor della Onlus come Casa di Cura Villa Montallegro S.p.a., Ruths S.p.a.e Coop Liguria.

L’ideazione, la progettazione e la realizzazione delle attività all’interno del Museo è portata avanti dagli Amici dell’Accademia Ligustica Onlus, Associazione che vive del supporto di privati, delle aziende e delle fondazioni che credono nella sopravvivenza e nello sviluppo del Museo dell’Accademia Ligustica, la collezione pubblica più antica della città di Genova.

Maggiori informazioni si possono trovare sul sito del museo e su Facebook.