Home Sport Sport Genova

Fulham-Samp 0-1, perla di Ramírez decisiva

0
CONDIVIDI

Il primo test d’inglese può dirsi superato. Grazie ad una perla di Ramírez al 35′ del secondo tempo la Sampdoria supera a domicilio il Fulham, neopromosso e pronto a debuttare tra 10 giorni in Premier League.

Sotto gli occhi di Luca Vialli, che non scorda mai il suo grande amore e non è voluto mancare sugli spalti dell’”EBB Stadium” di Aldershot, i blucerchiati sfoderano una buona prestazione sul piano fisico, tattico e di temperamento e hanno meritatamente ragione dei rivali.

Risentimento. Capitan Quagliarella alza precauzionalmente bandiera bianca nel riscaldamento per un affaticamento all’adduttore: Ramírez prende il suo posto e Caprari avanza accanto a Kownacki. Tocca a Barreto, playmaker per l’occasione, indossare la fascia. Nel giro di pochi secondi un incornata di Colley su piazzato di Ramírez (12′) risponde al primo tentativo dell’incontro: un destro a giro di Cisse terminato alto sopra la traversa (10′). Lo stesso Cisse aggiusta la mira al 22′ ma l’incrocio dei pali si avvicina soltanto.

Ritmo. Il Doria fa girare bene la palla dalla difesa, i Cottagers trovano però più facilmente gli spazi per concludere: Schürrle al 23′ scarica verso la porta di Audero, che guarda il pallone sui cartelloni. I blucerchiati pressano comunque alto e tengono il ritmo degli inglesi: al 28′ Murru impegna Fabri con un cross teso dalla corsia mancina, alla mezzora Sala imbecca Caprari in profondità ma l’azione sfuma sul controllo volante della punta. Punta che al 39′ va ad un passo dal vantaggio con un destro a fil di palo. Niente da fare, a riposo si va a reti inviolate.

Lampo. Colley, ad inizio ripresa, prova – invano – a scardinare la retroguardia bianca sugli sviluppi di un corner di Ramírez. Nella consueta girandola di sostituzioni estive i ragazzi non rischiano mai seriamente. Jankto, di contro, ci prova di testa al 25′ e per poco non centra il bersaglio grosso. Ci pensa Ramírez – con gli interessi e con un sinistro strepitoso – a prenderlo in pieno al minuto 35. Un lampo che decide la quinta amichevole di questa preparazione in crescendo.

Fulham 0
Sampdoria 1
Reti: s.t. 35′ Ramírez.
Fulham (4-3-3): Fabri; Fossey (29′ s.t. Christie), Odoi, Le Marchand (15′ s.t. Ream), S. Sessegnon (29′ s.t. R. Sessegnon); Cairey (1′ s.t. Johansen), McDonald (15′ s.t. Kebano), Cisse; De la Torre (29′ s.t. Kamara), Fonte (15′ s.t. Mitrovic), Schürrle (15′ s.t. Seri).
A disposizione: Ashby-Hammond.
Allenatore: Jokanovic.
Sampdoria (4-3-1-2): Audero (27′ s.t. Belec); Sala (27′ s.t. Bereszynski), Andersen (43′ s.t. Leverbe), Colley (18′ s.t. Ferrari), Murru (27′ s.t. Tavares); Praet, Barreto (18′ s.t. Linetty), Jankto (33′ s.t. Verre); Ramírez (43′ s.t Rolando); Caprari (18′ s.t. Defrel), Kownacki (33′ s.t. Stijepovic).
A disposizione: Rafael, Vieira, Quagliarella.
Allenatore: Giampaolo.
Arbitri: Scott (ENG).
Assistenti: Betts (ENG) e Eaton (ENG).
Quarto ufficiale: Probert (ENG).
Note: ammonito al 33′ p.t. Jankto per gioco scorretto; recupero 0′ p.t. e 0′ s.t.; spettatori 4.000 circa; terreno di gioco in buone condizioni.