Home Sport

Femminile, domenica parte la serie C: Genoa a Pinerolo, Campomorone ospita il Torino

0
CONDIVIDI

Finalmente si parte con il campionato. Il torneo di serie C femminile vede ai nastri di partenza tre squadre liguri, lo Spezia ed il Genoa, emanazioni delle società maschili che giocano in serie A, e le Ladies Campomorone, società pura che ha parecchia esperienza rispetto alle cugine.
In Coppa Italia non c’è stata storia, con le ragazze di Campomorone che hanno prima castigato il Grifone per 2-0 per poi seppellire le Aquilotte di gol.

Domani 11 ottobre quindi si inizia; al via ci sono nel Girone A dodici squadre, e precisamente Alessandria, Azalee Gallarate, Campomorone Ladies, Caprera, Genoa, Ivrea, Pinerolo, Pro Sesto, Real Meda, Spezia, Agrate e Torino Woman. La prima sarà promossa in B, le ultime due retrocederanno in Eccellenza.

Debutto in casa per il Campomorone (ore 15.30, Arenzano), che affronterà una delle formazioni più quotate per la promozione in B, e cioè il Torino. Sulla carta le biancoblù appaiono forse indebolite, visto che hanno perso giocatrici di livello come capitan Librandi (scarpette appese al chiodo dopo 15 anni da protagonista), le varie Pittavino, Pesce, Ferrara (tutte e tre con un passato in A) e ancora Simeoni, Casciani e Calcagno e De Luca. A rendere più ostico il cammino anche il grave infortunio al ginocchio occorso in preparazione a Caterina Bargi, capocannoniere degli ultimi campionati, che dovrà restare a lungo in tribuna a guardare le compagne.  A volte però le difficoltà aiutano a compattare, e il gruppo di Mister Marco Pampolini, seppur ristretto rispetto alle due precedenti annate, promette di vendere cara la pelle. Due soli i volti nuovi: Giada Traverso, cavallo di ritorno dopo una stagione nel campionato UISP a 7, e Greta Brullo, esperto portiere che si aggiunge alle confermate Costantini e Denevi. Per il resto zoccolo duro composto dalle sempre valide Tortarolo, Fallico, Bettalli, Cozzani, Fernandez e Nietante, con Poletto Tolomeo e Minopoli attese al salto di qualità.

Il Genoa, atteso ad un campionato da protagonista, viaggerà per Pinerolo (si gioca in anticipo alle 12.00), per il debutto in C dopo il vittorioso campionato dello scorso anno in Eccellenza; c’è entusiasmo attorno alla squadra affidata all’esperto mister Oneto. Sul mercato il Genoa si è ulteriormente rinforzato con gli arrivi di Marica Licco e Alessia Giuffra dallo Spezia, di Perna e Marenco (Novese serie B), Alice Giuliana (dal Chieti), oltre al ritorno del forte portiere Irene Piazzi reduce dalla stagione a San Marino.

Una incognita lo Spezia, che affronta (Padivara, ore 15.30) l’Azalee Gallarate. Sulle ali dell’entusiasmo per la storica promozione in A degli uomini, spera che anche le ragazze possano regalare soddisfazioni. Ci proverà il nuovo allenatore Massimiliano Leccese che rispetto alla rosa dello scorso anno dovrà fare a meno di qualche elemento di esperienza, ma che ha comunque confermato una base competitiva. Alle varie Zambon, Polese, Repetto, Pascotto si sono aggiunte promettenti ragazze del vivaio come Lapperier, Lombardo, Duce, Jaupi, Marouf e Brizzi,mentre la società ha scelto cinque nuovi tasselli per aumentare la qualità.  Dalla Pistoiese ecco Bedini, Gatti e Buono. Volto nuovo anche quello dell’ex capitano del Rupinaro Sofia Rizzo, che ha avuto contatti sia col Genoa che con il Campomorone ma alla fine ha scelto le Aquilotte.

LA PRIMA GIORNATA – ecco orari, gare ed arbitri di domenica 11 ottobre: Alessandria-Speranza Agrate (arbitro Tassano di Chiavari), Campomorone Lady-Torino Women (Falleni di Livorno), Pinerolo-Genoa (Dania di Milano, ore 12), Pro Sesto-Independiente Ivrea (Paccagnella di Bologna), Real Meda-Caprera (Munfuletto di Bra), Spezia-Azalee (Rossini di Torino).

La parola spetta al campo, con la speranza che le tre liguri si facciano valere.

Franco Ricciardi