Home Consumatori Consumatori Savona

Corsi dello Snals alla Società Operaia Cattolica di Savona

Lo SNALS di Savona organizza corsi alla Società Operaia Cattolica di Via Famagosta. Il corso di aggiornamento per le pensioni tenuto dal sindacalista mantovano Mauro Pedrazzoli si è concluso ieri. Quello di preparazione ai concorsi per l'insegnamento è in pieno svolgimento.

0
CONDIVIDI
Un momento del corso di Mauro Pedrazzoli (Foto Daros)

SAVONA. 26 NOV. Si è svolto, con la partecipazione di una quarantina di docenti, operatori scolastici, presidi, DSGA e sindacalisti, un interessante corso di aggiornamento e di formazione sulle pensioni per il personale scolastico.

Il corso, della durata di due giorni, è stato tenuto dal sindacalista mantovano Mauro Pedrazzoli, autore anche di una interessante guida (edita dalla segreteria provinciale Snals di Mantova) attraverso la quale, in 68 pagine, riassume le principali procedure ed operazioni che gli operatori Snals e del patronato devono compiere per la corretta impostazione della pratica.

“Ho cercato- ci ha spiegato Pedrazzoli- di realizzare un agile vademecum per coloro che devono occuparsi del controllo dei requisiti per maturare il diritto del personale della scuola per ottenere la pensione. Questo breve corso, i cui contenuti sono riassunti nella dispensa, ha avuto anche lo scopo di indicare le procedure relative a Quota 100, all’ Ape sociale e volontaria ed alla Opzione donna”.

Lo SNALS (Sindacato Nazionale Autonomo Lavoratori deLla Scuola) di Savona, guidato da Enzo Sabatini, ha anche attivato, sempre alla Società Operaia Cattolica di Via Famagosta, n.4, un corso di preparazione ai concorsi per il reclutamento del personale scolastico e degli enti di ricerca e di abilitazione dei docenti, che è stato indetto con il Decreto Legge n. 126 del 29 ottobre 2019.

“I partecipanti – ci ha spiegato il segretario Sabatini- sono una quarantina tra docenti, supplenti e precari che nelle prime lezioni stanno seguendo un percorso comune di preparazione ai concorsi. In seguito saranno suddivisi in gruppi diversi, a seconda delle prove che dovranno superare per ottenere l’abilitazione, o per superare l’esame nelle proprie classi di concorso specifiche”.
PAOLO ALMANZI