Home Spettacolo Spettacolo Imperia

Continua il Rovere Jazz Festival

0
CONDIVIDI
Continua il Rovere Jazz Festival
Monica Fabbrini

Continua il Rovere Jazz Festival con il secondo appuntamento. Stasera sul palco Monica Fabbrini e il suo Quintetto a san Bartolomeo al Mare.

Continua il Rovere Jazz Festival sul Sagrato del Santuario

Monica Fabbrini e l’esperanto della musica, stasera al Rovere Jazz Festival

Sul Sagrato del Santuario, magiche atmosfere musicali in uno dei luoghi di raccoglimento più suggestivi della Riviera

La melodia italiana, il sound di sapore mediterraneo, jazzy, soul o world-music, il groove serrato dei jungle newyorkesi o le aperture oniriche delle ballads.

Questi gli ingredienti principali del progetto Monica Fabbrini Quintet, cantato in tre lingue:

una sorta di esperanto della musica che raccoglie fascinazioni di altrove e ricompone gli sconnessi culturali di una carriera piena di esperienze, viaggi, incontri in un unico sound, talvolta possente e pieno di drive, talvolta sognante e aperto.

L’arrangiamento jazz di ogni melodia possibile è rafforzato da un organico di grande valore la cui esperienza affonda nelle radici del jazz.

Questo infonde nel progetto parte del sound maturato nelle infinite esperienze fuori dal jazz di ciascuno dei propri componenti.

Monica Fabbrini è un’artista completa, una voce profonda e matura che nelle proprie originalissime interpretazioni.

Fa vivere e fondere definitivamente melodia e testo, eccellente ibrido tra un’interprete ed una vocalist che si è misurata con pubblici compositi in tutt’Europa.

Nell’ibridazione tra pop, soul e jazz sta il centro di interesse di questa voce unica e del sound della band produrrà un concerto di 75 minuti circa.

Composto dai brani originali oggetto del progetto discografico, da standard jazz & soul cari al pubblico degli appassionati e da melodie internazionali di ogni epoca.

MONICA FABBRINI vocalist
DIEGO BOROTTI conducting, saxophones , EWI
DANIELE TIONE piano
DAVIDE LIBERTI contrabbasso
MATTIA BARBIERI drums

Ieri, prima straordinaria serata del Rovere Jazz Festival.

Continua il Rovere Jazz Festival
Rovere Jazz Festival – Locandina

Pubblico numeroso, nonostante le limitazioni e i distanziamenti, per la tromba di Flavio Boltro e gli Electric Dreams.

Il Santuario di Nostra Signora della Rovere è tra i più antichi e rinomati della Liguria, sia per le guarigioni miracolose qui avvenute, sia per il flusso di pellegrini e turisti che vi hanno sostato e continuano a sostare in preghiera.

È una perla incastonata in un borgo medioevale, tra roveri e ulivi, pini e palme, oleandri e gerani, siepi di buganvillee e viali odorosi d’aranci e limoni.

Sorto nel Trecento per venerare la statua lignea della Madonna miracolosamente rinvenuta su un albero di rovere, sui resti di un precedente impianto paleocristiano, il Santuario di Nostra Signora della Rovere conserva numerose immagini della Vergine:

un dipinto ad olio su tavola del XVI secolo di scuola fiamminga, un crocifisso ligneo di tipo catalano in legno d’ulivo del XV secolo, forse di produzione locale;

una tavola cinquecentesca della Madonna col Bambino e quattro pannelli lignei provenienti in origine da un grande polittico di una pala con l’Annunciazione, San Giovanni Battista e l’Eterno, opera di Giulio De Rossi del 1578.

L’ovale affrescato da Tommaso Carrega (1808) è incorniciato da pregevoli stucchi dell’inizio del XIX secolo.

Nel corso dei secoli si sarebbero verificate nel Santuario diverse apparizioni.

Rovere Jazz Festival

San Bartolomeo al Mare
Sagrato del Santuario di N.S. della Rovere
Sabato 7 agosto > Monica Fabbrini Quintet
Domenica 8 agosto > Night Dreamers
Ore 21:30
Ingresso gratuito
Posti limitati con accesso limitato causa norme anti Covid-19
Direzione artistica: Alex Nicoli
Associazione Culturale La Ritmica.

Night Dreamers

Continua il Rovere Jazz Festival
Night Dreamers

I Night Dreamers sono un quartetto jazz torinese.

Dal 2017 sono la resident band di Nessun Dorma, programma tv in onda su Rai 5.

La formazione si è cimentata in numerosi e personalissimi arrangiamenti di composizioni di celebri autori italiani, ospiti del programma (tra gli altri Stefano Bollani, Angelo Branduardi e Pino Donaggio).

Inoltre, ha suonato insieme ad artisti del calibro di Enrico Rava, Tullio De Piscopo, Patrizio Fariselli ed Eugenio Finardi.

Il gruppo è stato invitato al Festival “Il jazz italiano per le terre del sisma”, evento organizzato dal MiBAC per sostenere i comuni del centro Italia colpiti dal Terremoto.

Nel 2019 i Night Dreamers hanno preso parte all’edizione 39 dell’Ivrea Jazz Festival e si sono esibiti nel concerto di apertura del Torino Jazz Festival.

Il quartetto è stato impegnato nella produzione del primo lavoro in studio:

Téchne, un concept album interamente composto da brani originali, dedicato al mondo dell’automobile, intesa come simbolo della frenesia della vita quotidiana, ma anche come emblema del progresso, della velocità e dell’ingegno umano.

EMANUELE SARTORIS pianoforte
SIMONE GARINO sax
DARIO SCOPESI contrabbasso
ANTONIO STIZZOLI batteria

Informazioni per il pubblico:

Ufficio IAT San Bartolomeo al Mare
Piazza XXV Aprile, 1
Tel. +39 0183 41 70 65
turismo@sanbart.it
sanbarteventi@gmail.com