Home Sport

Circolo Golf Rapallo: il direttore Pagliettini e un video spiegano i comportamenti da tenere in campo

0
CONDIVIDI

Come ci si comporta su un campo da golf? Per saperlo basta guardare una newsletter video su You Tube, consultabile direttamente dal campo con lo smartphone: si inquadra il codice QR presente su un depliant che viene rilasciato dalla segreteria al momento di pagare l’ingresso, e si apre il video esplicativo.

L’iniziativa è stata presa dal Circolo Golf e Tennis Rapallo, ed è una novità in Italia: tanto che è stata già notata dalle riviste specializzate.

“Il golf, disciplina che per definizione si svolge all’aria aperta e in grandi spazi soleggiati e ventilati, è una delle poche attività sportive che hanno potuto resistere alle limitazioni imposte dalla pandemia – afferma Fabrizio Pagliettini, direttore del  Circolo Golf e Tennis Rapallo – Nei mesi scorsi anche a Rapallo sono stati molti i neofiti che hanno approfittato di queste circostanze per avvicinarsi a uno sport salutare, pieno di fascino, ma soprattutto di grande tasso tecnico, prendendo lezioni in campo pratica. Però nel golf non c’è solo la tecnica: c’è anche un’etichetta da rispettare”.

“Ovviamente queste regole di comportamento non sono fini a sé stesse – prosegue Pagliettini –  servono a garantire il decoro dell’ambiente, l’integrità del campo nella vegetazione e nelle sue strutture, e soprattutto la sicurezza di tutti. Chi si avvicina al golf, quindi, oltre allo swing deve imparare anche come ci si comporta sul campo o in una club house: è imprescindibile la conoscenza delle norme di etichetta, il rispetto delle principali regole che contraddistinguono il golf da tutti gli altri sport. Abbiamo quindi pensato a un vademecum non solo cartaceo ma anche video, per essere più chiaro e approfondire gli argomenti. Chi entra al circolo riceverà un depliant, su cui c’è un codice QR: basterà inquadrarlo con il telefonino per essere trasportati su You Tube, alla lezione che interessa. Lo abbiamo chiamato  “Golf Rapallo –  istruzioni per l’uso”. Per noi è importante non disperdere il bello del golf nella frenesia di far iniziare nuovi giocatori: lo slogan del momento potrebbe essere: non perdiamo tempo ma nemmeno il senso”.

Le regole vanno dall’abbigliamento (vietati i jeans, i pantaloni a pinocchietto e i pantaloni corti: ammessi i bermuda in estate, niente canottiere e t-shirt) al rumore (vietato urlare, telefonare o disturbare il gioco con la suoneria).

Poi ci sono le regole locali di sicurezza: a Rapallo, per esempio,  il percorso di due buche è interessato dal campo pratica, e cioè dall’area in cui si provano i tiri da fermo.

Le regole di sicurezza valide ovunque: evitare di tirare se ci sono altri giocatori nel possibile raggio di azione della pallina; avvisare (in questo caso è ammesso urlare) se ci accorgiamo solo mentre la pallina è già in volo che ci sono altre persone in campo; seguire la segnaletica e rispettare i cartelli di divieto.

Le regole relative alla manutenzione del campo: riparare i segni lasciati sul green dalle palline in caduta verticale, non danneggiare la vegetazione, non passare con i cart e i carrelli elettrici nello spazio prima della buca.

PAOLO FIZZAROTTI