Home Cronaca Cronaca Savona

Cinghialino salvato ad Ellera, madre probabile vittima di bracconieri

0
CONDIVIDI
Il cinghialino trovato vicino ad un ristorante ad Ellera

Albisola Superiore. Un cinghialino di pochi mesi ha vagato per diversi giorni nei dintorni di Ellera (Albisola Superiore), affamato e disidratato, finché è stato trovato vicino ad un ristorante e soccorso.

Il piccolo è ora ospitato da una collaboratrice della Protezione Animali che, per conto dell’associazione, se ne prenderà cura fino all’autosufficienza.

Con l’attenuazione del distanziamento sociale e delle norme anticovid, è subito ripreso il fenomeno del bracconaggio ed è probabile che la madre sia stata uccisa da bracconieri.

Il recupero dei cinghiali, ma anche caprioli e daini feriti o in difficoltà, è affidato dalla Regione Liguria agli Ambiti territoriali di caccia ma Enpa quando può collabora.

A tutti gli altri animali selvatici provvede, di propria iniziativa, la Protezione Animali, associazione privata e non governativa che ha bisogno di risorse che non arrivano.