Home Spettacolo Spettacolo Imperia

Casinò di Sanremo: Swing & Lindy Bop al Roof Garden

0
CONDIVIDI
Sabato 19  il Roof Garden “fremerà” per l’energia, il ritmo e il divertimento di  Swing & Lindy Bop

Sabato 19  il Roof Garden “fremerà” per l’energia, il ritmo e il divertimento di  Swing & Lindy Bop

Il quintetto musicale Riviera Hot Club  con i ballerini Grove Walk  interpreteranno i brani più ballabili e coinvolgenti dell’epopea  Swing. Una serata frizzante, da ascoltare o ballare dalla prima all’ultima nota, che il Casinò ha voluto rendere la più accessibile possibile,una proposta dedicata a tutti coloro che vorranno trascorrere una serata esclusiva dedicata alla buona musica. Per prenotazione rivolgersi al tel. 0184 595266. Riviera Hot Club Swing, energia e divertimento sono le parole d’ordine di questo quintetto che sidistingue per la ricerca e l’interpretazione dei brani più poetici, ballabili e folli della Swing Era. I componenti del Riviera Hot Club, tutti musicisti con all’attivo partecipazioni a innumerevoli festival jazz e swing nonché prestigiose collaborazioni, danno vita a un concerto di puro jazz hot, sorprendentemente creativo, coinvolgente e pertinente nello stile.

EROS CRIPPA (Chitarra – Voce) Classe ’75 .Nel 1990 prime esibizioni in orchestra, filarmonica e bandistica come saxcontralto, sotto la guida di Claudio Massola e Gianni Virone. Approfondendo lo studio del canto, della chitarra e delle tastiere, si avvicina anche alla musica straniera rock pop militando in numerose band locali. Nel 2003, con la scoperta della musica di Django, dà avvio al suo cammino nel mondo dello swing, con il quintetto Amici di Django. Numerose le partecipazioni a festival ed eventi dedicati ai ballerini (lindy hop e balboa) come chitarrista ritmico, accompagnando svariat i strument i, collaborazioni con la Gipsy Trojka e altri ancora. Al momento collabora con formazioni gipsy swing, hot swing, ma non disdice una serata dedicata ai Beatles… RENZO LUISE DA FANO (Chitarra, Banjo, Voce) Classe 1975, coltiva da più di un decennio il dispotico obiettivo di divulgare la musica di Django Reinhardt alle masse. Gli amici, i famigliari più stretti, financo il barbiere sotto casa sono stati destinatari di una inarrestabile sequela di CD, articoli di giornale, aneddoti e “serenate” sotto la finestra, tutte con il proposito di promuovere la musica del Maestro gitano. Il suo stile è frutto di studi sapienti, precoci e assolutamente irregolari:Inizia a otto anni gli studi di chitarra classica con il celebre M° Carlo Palladino e successivamente si dedica al jazz sotto la guida di Alex Armanino e Alessio Menconi. Dopo anni dedicati allo studio dello stile dei grandi chitarristi gitani (Django Reinhardt e Matelo Ferré sopra tutti) bazzica occasionalmente il repertorio dei pionieri della chitarra jazz e blues degli anni ’20, come Eddie Lang, Robert Johnson, Carl Kress e Dick McDonough. Subisce il fascino di tutta l’autentica musica “hot”, carica di poesia e scevra di quella frenesia che contraddistingue la musica moderna, che gli piace molto ma lo affatica oltremodo. Nonostante la sua nota passione per il “dolce far niente”, ha suonato in innumerevoli formazioni, dal Duo alla Big Band, infaticabile nel suo proposito di portare un po’ della musica di Django ovunque gli capiti di andare: oltre alla pluriennale esperienza con gli Amici di Django, suoi amici di una vita con cui registra lo spot televisivo di Bancoposta Click e con cui partecipa a numerosi festival e rassegne, da segnalare la sua presenza, come sideman o leader, a eventi nazionali e internazionali: Jazz Parade Fribourg (CH), Sori Jazz Festival, Swing Crash Festival (ITA), Balboa on The Promenade (FR), Shout and Feel it (ITA), Parma Swing Festival, Premio “Città di Loano”, Rock That Swing (GER), Belindy Zena Camp (ITA) Milano Swing Festival, Parma Swing Festival, Swing and Swim (GR) Due Laghi Jazz Festival, Jazz in Fort L’Ecluse (FR), Festival Camogli in musica, Torino Swing Festival e molti altri, al fianco di noti musicisti del panorama jazz e non solo (Giorgio Cuscito, Red Pellini, Gunhild Carling, Paolo Tomelleri, Mattia Cigalini, Alessio Menconi, Meshiya Lake, Alfredo Ferrario, Mauro Porro, Maurizio Geri, Carlo Aonzo, per citarne alcuni). E’ leader del trio “Gipsy Trojka”, con cui incide il disco “Trojkadero”, uscito nel febbraio 2018.

STEFANO RIGGI (Sax) Dopo alcune esperienze in ambito rock e rhythm & blues, si dedica allo studio del jazz nel 1991. Nello stesso anno entra a far parte della Bansigu Big Band di cui ora è direttore. Da allora sono moltissime le sue collaborazioni con alcuni tra i più prestigiosi artisti italiani ed esteri, tra i quali Paul Jeffrey,Jimmy Cobb, Scott Hamilton, Lee Konitz, Charlie Mariano, Andrea Pozza, Riccardo Zegna, Rossano Sportiello, Pietro Leveratto, Aldo Zunino, uciano Milanese, Alfred Kramer, Sandro Gibellini, Alessio Menconi, Giampaolo Casati, Luca Begonia, Carlo Atti, Danila Satragno.

LUCIANO PUPPO (Contrabbasso) Inizia la sua carriera musicale come bassista elettrico,suonando negli anni ’70 in ormazioni di musica pop. Negli anni ’90 intraprende lo studio del contrabbasso. Da allora e per molti anni, cresce la sua passione per il jazz. Si forma ai corsi tenuti dai più noti musicisti liguri, tra cui Riccardo Zegna e Piero Leveratto. Partecipa a seminari di perfezionamento tenuti da artisti di fama internazionale, quali Ron Carter, Mal Waldron, Bob Mover. Entra a far parte di numerose formazioni jazz, tra cui, nel 1997, la “Unit Line Orchestra” di Riccardo Zegna. Negli anni successivi collabora con numerose formazioni di blues e gypsy swing.

Dal 2014 fa parte del Carlo Aonzo Trio. LORENZO CAPELLO (Batteria)

Suona e ha suonato un po’ tutti i generi, ma ha trovato nella musica improvvisata di derivazione afroamericana il metodo migliore per risparmiare soldi in sedute psicoanalitiche. Ha studiato con molti insegnanti batteria, musica d’insieme,arrangiamento e composizione, e con meno ambizioni il sax contralto. Fra i suoi insegnanti vuole ricordare Bruno Tommaso,Stefano Battaglia, Ettore Fioravanti, Glenn Ferris, Ferenc Nemeth, Ben Perowsky, Eric Harland, Roberto Gatto. Ma tutti gli altri sono comunque importanti. Ha suonato su diversi dischi, nel 2012 è uscito il primo cd a suo nome, “Il Partenzista”, nel marzo 2014 il secondo: “Dagli Appendini alle Ante” (entrambe OrangeHomeRecords, Leivi-GE). Oltre al Riviera Hot Club fa parte del Lorenzo Capello Quintet (come leader), dei Freak Oil (nu jazz), della Improland OrchestRa (big band di jazz contemporaneo di 23 elementi), del Gosper Glider Gun (jazz contemporaneo), Marti (pop rock), del Claudia Pisani trio (cantautorale) e del Hic Ensemble (ensemble di improvvisazione diretto da Claudio Lugo) E’ membro fondatore e presidente dell’Associazione Culturale Improland Est, dedicata alla diffusione della musica improvvisata prodotta da Hic e Improland OrchestRa, oltre che all’organizzazione di serate a tema (serate Improland al TeatroAltrove di Genova. Improland Nights estive) e di corsi e seminari specifici e/o divulgativi.