Home Sport Calcio Dilettanti Liguria

Calcio, anche la Loanesi dice stop, e la dirigenza si scaglia contro il Comune

0
CONDIVIDI

Dopo il Savona Calcio, ecco un’altra grande, storica squadra del calcio savonese che chiude i battenti.

Colpa del Covid? Non sembra, anche se naturalmente la pandemia ha aggravato la situazione e soprattutto i rapporti tra Società ed Amministrazione Comunale. Fatto sta che la dirigenza della gloriosa società nata 115 anni fa ha detto basta con un comunicato molto secco e polemico sulla pagina propria pagina Facebook.

Ecco il testo: “Buongiorno a tutti , visto ormai i rapporti logorati con l’amministrazione comunale di Loano e visto quello che si sono inventati concedendo la gestione dell’impianto sportivo ad una cooperativa non sportiva, sono a mio malgrado a non completare la pratica di iscrizione al campionato di promozione 2020/2021 poiché in queste condizioni e con le tariffe (elevate) da loro deliberate per gli affitti del campo non è possibile programmare una rinascita partendo dal settore giovanile , juniores e prima squadra. Non potendo programmare e ricostruire continuare in queste condizioni mi sembra solo una perdita di tempo. Dopo 115 anni di vita sportiva della Loanesi si deve ringraziare il sindaco Luigi Pignocca e l’assessore allo sport Remo Zaccaria per aver cancellato questa storica società!”.

Accusa dritta al cuore quindi a questi due massimi amministratori dello sport locale; che a questo punto dovranno necessariamente fare chiarezza e rispondere al durissimo comunicato.

Franco Ricciardi