Home Cultura Cultura Savona

Bilancio positivo per la Biblioteca Civica di Alassio

L' Assessore alla Cultura Paola Cassarino ha fatto il punto sulle attività del 2021

0
CONDIVIDI
Paola Cassarino

SAVONA. 15 MARZ. Nei giorni scorsi la consigliera alla Cultura del Comune di Alassio ha riferito i dati relativi al servizio svolto dalla Biblioteca Civica della “Città delle Torri”.

Paola Cassarino ha annunciato che la Biblioteca di Alassio, secondo i dati del 2021, è in forte ripresa.

“Tra i dati più significativi -ci ha spiegato la Cassarino- c’è l’alto numero di bambini e ragazzi, coinvolti nella programmazione delle letture animate e nei laboratori. Inoltre stiamo attivando nuove iniziative per rendere sempre più partecipi gli utenti e per offrire una vivibilità migliore degli spazi interni”.

La pandemia, che ancora oggi pervade la vita di tutti, si è tradotta per attività e istituzioni in un forte calo di affluenza. Anche la Biblioteca di Alassio, dopo aver toccato i suoi massimi di sempre nel 2019, ha rivisto al ribasso le cifre del 2020. Proprio per questo il 2021 era atteso come un anno importante per una prima verifica degli indicatori principali circa la ripresa.

“In effetti è andata così – prosegue Paola Cassarino – e possiamo dire, grazie agli esiti del 2021, che è ormai superata la fase più brutta. Siamo tornati a crescere con decisione. Serviva una sterzata significativa e vedere miglioramenti a doppia cifra ci rasserena e rafforza”.

In effetti gli ultimi dati della Biblioteca di Alassio sono eloquenti. I prestiti a domicilio risalgono di oltre il 28% andando a sfiorare quota undicimila e il totale dei documenti trattati dagli utenti nel corso dell’anno, comprendendo le consultazioni in sede, arriva a superare quota 45.000, portando la media giornaliera dei documenti trattati a oltre 190 testi (+15%).

“Il punto basso del 2020 – afferma la Cassarino – è già lontano e vogliamo ritornare a quella biblioteca frequentatissima che fino al 2019 era la normalità di tutti i giorni. Nel 2022 la Biblioteca ha già in progetto delle importanti novità per i suoi utenti e soprattutto per chi ancora non utilizza i servizi bibliotecari della nostra Città”.

Vediamo alcuni dati: dai 614 bambini del 2020 si è balzati rapidamente ai 1.435 del 2021 per vedere più che raddoppiati i partecipanti agli eventi.

“Nel 2022 l’obiettivo principale – conclude Cassarino – sarà consolidare la ripresa e porre le basi per i nuovi traguardi del prossimo triennio. La biblioteca, e tutto il Sistema bibliotecario di Alassio, sta attivando nuove strade per rendere sempre più partecipi gli utenti e per offrire una vivibilità migliore degli spazi interni. Non mancheranno le positive sorprese”.

Anche altre voci sottolineano il buon andamento del 2021.

“Il passaggio dei servizi bibliotecari sotto la società partecipata Gesco – ricorda Igor Colombi Presidente della società – si è rivelata una scelta positiva e dinamica al tempo stesso. La capacità di collaborazione sinergica tra staff e gruppo dirigente, di cui voglio ricardare l’impegno dei colleghi Simona Ivaldi e Angelo Parolini, ha prodotto esiti sempre migliori rispetto alle attese. E di questo possiamo andarne fieri per i cittadini di Alassio”.

La Biblioteca ha anche ripreso la piena collaborazione con le scuole del territorio alassino, tornando a proporsi come interlocutore didattico di supporto per una crescita sensoriale più ricca e coinvolgente in favore dei giovani del territorio.

CLAUDIO ALMANZI