Home Cultura Cultura Genova

Biblioteca Universitaria Genova, conferenza di Donatella Alfonso , 27 gennaio 2022

0
CONDIVIDI
Biblioteca Universitaria Genova

In occasione del Giorno della Memoria, LA MEMORIA TRAMANDATA E LA DEPORTAZIONE DELLE DONNE NEI CAMPI NAZISTI – Conferenza di Donatella Alfonso – Biblioteca Universitaria Genova, 27 gennaio 2022, alle ore 17.00

Donatella Alfonso, giornalista e scrittrice, così si presenta sul suo sito web: “Sono nata a Genova, dove vivo (ma non solo qui).
Ho imparato alla fine degli anni ’70 che il giornalismo è una passione che non ti abbandona mai: per questo ancora scrivo per La Repubblica. Ma ci sono troppe storie che non sono mai state indagate, raccontate, riscoperte, nella nostra storia recente: per questo le ho messe nei miei libri. E continuo a farlo.
Amo la terra dove sono nata e quelle delle mie radici, Sardegna e Toscana. E la luce della Provenza.”
Dal 27 gennaio sarà disponibile “Destinazione Ravensbrück. L’orrore e la bellezza nel lager delle donne” anche in versione audiolibro, un saggio di Donatella Alfonso scritto con Laura Amoretti e Raffaella Ranise (2021).
Alcune erano bambine, accompagnate dalle madri, altre ragazze di vent’anni, madri di famiglia, oppure già anziane.
Sui treni che le portavano al campo di concentramento di Ravensbrück, a nord di Berlino, finirono detenute politiche, prostitute, o appartenenti a famiglie ebraiche: reiette da isolare, da eliminare, per il regime nazista.
Mille tra le italiane deportate, di ogni età, non tornarono mai: tra loro anche alcune passate per un piccolo e quasi dimenticato centro di detenzione nell’estremo ponente ligure, a Vallecrosia.
La storia di queste donne, ragazze e bambine, i ricordi, la capacità che ebbero molte di loro, nonostante la tragedia che stavano vivendo, di ritrovare la capacità di un affetto, di un gesto, di un sorriso, si affiancano ai momenti più cupi vissuti nel lager e, per le sopravvissute, riportati nella vita vissuta dopo.
A 75 anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, un libro che ripercorre testimonianze e luoghi e la tessitura della memoria di queste donne, della disumanità che hanno dovuto affrontare e del male che ha attraversato l’Europa, monito per allontanare ogni vento di inaccettabili revanscismi.

per info e prenotazioni: 0102546431
bu-ge.eventiculturali@beniculturali.it

Proseguono le MOSTRE in BUGE.

Sino al 31 GENNAIO 2022, nella seconda Sala Mostre a piano terra, sarà visitabile la mostra fotografica Leggere per non perdere il filo… e la memoria. Il libro e non la spada avrai nella mano: un percorso di ‘istigazione alla lettura’, con le fotografie di Cosimo Damiano Motta, Elisabetta e Pierangelo Vacchetto. Si dice che oltre il 60% della popolazione non legga nemmeno un libro all’anno e che un’altra grande parte sfogli il giornale solo al bar. Gli autori si sono prefissi l’obiettivo di stimolare la discussione al proposito e, perché no, la voglia di leggere: tema quanto mai urgente per una grande Biblioteca pubblica come l’Universitaria.

Sino al 10 FEBBRAIO 2022, A proposito di Dante. Alighieri in carta, audio e video
la mostra bibliografica che illustra l’interesse e la fortuna dell’opera di Dante Alighieri nel corso dei secoli, attraverso manoscritti e meravigliosi libri a stampa del Quattro, Cinque e Settecento (al 3° piano della Biblioteca), sino alle edizioni più moderne, esposte a piano terra. Il percorso espositivo delinea l’impatto e la divulgazione dell’opera dantesca entro il contesto culturale italiano, e in particolare l’influenza su alcune personalità, come Edoardo Sanguineti, la cui raccolta libraria è conservata – il ‘Magazzino Sanguineti’ – nella Biblioteca Universitaria di Genova.

Programmi più dettagliati e altri materiali scaricabili dal sito della
Biblioteca Universitaria Genova (Via Balbi 40)

CS a cura di Ufficio Eventi Culturali BUGe (Alberto Nocerino)
Per informazioni e prenotazioni: tel. 010 2546 431 – bu-ge.eventiculturali@beniculturali.it