Home Politica Politica Genova

Aspi a consorzio Cdp, Rixi: ora indennizzi e interventi strutturali tempestivi

0
CONDIVIDI
Val Polcevera, deputato leghista Edoardo Rixi (foto d'archivio)

“Col passaggio di Autostrade al consorzio formato da Cdp Equity coi fondi Blackstone e Macquarie non ci sono più scuse.

La partecipazione pubblica in Autostrade deve garantire una immediata tempestività sugli interventi strutturali, senza ulteriori ritardi.

Inoltre, si deve procedere subito con gli indennizzi per risarcire chi da anni subisce enorme disagi sulla rete autostradale ligure”.

Lo ha dichiarato ieri sera il deputato genovese Edoardo Rixi, componente della commissione Trasporti e responsabile nazionale Infrastrutture per la Lega.

Comitato Vittime Morandi: acquisizione Cdp di Aspi altra uccisione dei nostri cari

“Gli unici risarcimenti – ha spiegato Rixi – finora sono arrivati solo grazie al Decreto Genova voluto dalla Lega.

Autostrade aveva un impegno per 1,5 miliardi di euro su opere integrative, finora non ha speso un euro.

Servono subito rimborsi per l’autotrasporto insieme alla Gronda e al tunnel della Val Fontanabuona.

Ci auguriamo che tali fondi non vengano utilizzati per uno sconto generalizzato dell’1% sul pedaggio dell’intera rete nazionale.

Per la Liguria sarebbe un affronto duro da digerire dopo quello che i liguri hanno vissuto e i disagi che sono costretti tuttora a sopportare”.