Home Cultura Cultura Genova

Anche in Liguria grande attesa per Artissima 2018

0
CONDIVIDI
Ilaria Bonacossa

TORINO. 27 OTT. Grande attesa anche fra gli addetti del settore liguri e gli appassionati d’arte del Ponente savonese per l’ appuntamento “clou” stagionale piemontese: Artissima, che festeggia quest’anno la 25esima edizione. 195 gallerie, 35 nazioni, 1000 artisti, 3000 opere, 50 curatori e direttori di musei, 300 giornalisti, reporter e fotografi accreditati: questi in estrema sintesi i numeri relativi alla kermesse artistica Internazionale d’Arte Contemporanea di Torino, che si svolgerà dal 2 al 4 novembre 2018.

Quest’anno la fiera, ospitata ancora all’ Oval e guidata per il secondo anno consecutivo da Ilaria Bonacossa, vuole coinvolgere ancora più attivamente il pubblico attraverso una serie di progetti di alto valore educativo e relazionale, che si rivolgono ai professionisti del settore, agli appassionati ed al pubblico di giovanissimi. La Fiera inoltre uscirà dall’ Oval per occupare con sezione speciale gli spazi delle Officine Grandi Riparazioni. Altra novità la versione quest’anno integrale del catalogo on line dove collezionisti, professionisti del settore, appassionati e nativi digitali potranno esplorare in anteprima le gallerie, gli artisti e le opere della fiera. Per vederlo basta digitare artissima.art.

“Artissima – ci ha spiegato la stessa curatrice Ilaria Bonacossa – decide quest’ anno di lasciare parlare il tempo: quello veloce, dove c’è spazio per il ritmo, l’innovazione e il cambiamento, ma anche quello lento, intimo, dedicato all’ ascolto, al gusto, all’ arte. Il tempo che ha scandito la storia della fiera, ma anche quello di Torino, città sospesa tra l’Ottocento e l’oggi, che riesce a coniugare l’anima da metropoli dinamica in continua evoluzione, con una dimensione umana lontana dalle logiche della frenesia. Senza dimenticare il tempo per l’arte, quello necessario per entrare in dialogo con le opere e per poterne essere trasformati, e il tempo per l’ascolto del suono, cui dedichiamo una nuova sezione”.

Artissima sarà suddivisa in otto sezioni: “Main Section” (raccoglierà le gallerie più rappresentative del panorama artistico mondiale. Quest’anno ne sono state selezionate 94 di cui 44 straniere); “New Entries” (sezione riservata alle gallerie emergenti sulla scena internazionale, quest’anno avrà 14 gallerie di cui 10 straniere); “Dialogue” (sezione dedicata a progetti specifici in cui le opere di due o tre artisti vengono messe in stretta relazione tra loro, con 19 gallerie di cui 12 straniere); “Art Spaces & Editions” (ospita gallerie specializzate in edizioni e multipli di artisti e dall’ edizione 2018 si apre ai project space e agli spazi no profit, con 9 espositori); “Present Future” (sezione dedicata ai talenti emergenti, nel 2018 propone i lavori di 18 artisti, presentati da 19 gallerie,14 straniere, 5 italiane); “Back to the Future” (sezione dedicata alla riscoperta dei pionieri dell’arte contemporanea, nel 2018 la sezione si concentra sul periodo 1980-1994, propone 21 artisti, presentati da 23 gallerie,17 straniere, 6 italiane); “Disegni” (sezione dedicata alle peculiarità del disegno, porta all’ attenzione del pubblico i lavori di 23 artisti, rappresentati da 24 gallerie, 16 straniere, 8 italiane) e “Sound new!” (la nuova sezione, ospitata alle OGR – Officine Grandi Riparazioni, dedicata alle indagini sonore contemporanee, presenta 16 progetti monografici).

Annunciata la presenza, fra gli oltre mille partecipanti, di parecchi nomi di rilievo come Hans Ulrich Obrist, Carolyn Christov-Bakargiev, Erica Battle, Marcella Beccaria, Fernanda Brenner, Mariuccia Casadio, Sevda Elgiz, Eva Fabbris, Milovan Farronato, Eva Frapiccini, Hamish Fulton, Ilaria Gianni, Julieta Gonzales, Stefano Graziani, Katerina Gregos, Guido Guidi, Petrit Halilaj, Ugo La Pietra, Luca Lo Pinto, Simona Malvezzi, Alessandra Mammì, Abaseh Mirvali, Maurizio Morra Greco, Deborah Najar, Diego Perrone, Susan Philipsz, Cristiano Raimondi, Frances Reynolds, Pietro Rigolo, Rachel Rose, Ramin Salsali, Marco Scotini, Marinella Senatore, Luís Silva & João Mourão, Mari Spirito, Fausta Squatriti, Eva Sweeney, Claire Tancons, Francesco Taurisano, Bart van der Heide, Melanie van Ogtrop e tanti altri ancora.

Il primo novembre ci sarà la tradizionale apertura per la stampa ed i collezionisti (vernissage su invito) mentre l’orario dell’ apertura al pubblico sarà il seguente: tutti i giorni, dalle ore 12 alle ore 20, dal 2 al 4 novembre. Per avere maggiori informazioni sulla Fiera è possibile telefonare al numero 011 19744106, oppure inviare un messaggio di posta elettronica a info@artissima.it

CLAUDIO ALMANZI