Home Cronaca Cronaca Genova

Anche a Genova ricordata Norma Cossetto: stuprata e uccisa dai partigiani comunisti

0
CONDIVIDI
Norma Cossetto, stuprata e uccisa dai partigiani comunisti: Medaglia d'Oro al Valor Civile alla Memoria

“Anche a Genova, presso il cippo dedicato alle vittime delle foibe e all’esodo giuliano-dalmata nei giardini Cavagnaro, è stato commemorato il centenario della nascita il 17 maggio 1920 di Norma Cossetto , studentessa istriana infoibata da partigiani comunisti il 4-5 ottobre 1943”.

Lo hanno riferito oggi su fb i responsabili di “Genova cultura” e “Italia storica edizioni storico-militari”. Sul cippo in Val Bisagno, che ricorda gli orrori compiuti dai titini, sono stati deposti dei fiori.

“Le tre rose rosse fasciate dal Tricolore che sono state deposte – hanno spiegato – simboleggiano con il loro numero l’Istria, Fiume e Dalmazia, e con il loro rosso la caratteristica ‘terra rossa’ dell’Istria, oggetto della tesi di laurea di Norma.

Quindi la passione di Norma per la propria Nazione, e purtroppo anche il suo sangue versato dall’odio comunista come quello di tanti, troppi altri italiani e italiane.

Ma Norma Cossetto vive nel ricordo e nell’esempio nel cuore e nelle menti di tutti gli italiani degni di questo nome”.